Visitare il Perù in autobus

Il Perù è una delle nazioni che costituiscono l’America meridionale, è confinante con il Brasile, il Cile, la Bolivia, l’Equador, la Colombia ed è bagnata dall’oceano Pacifico. La lingua ufficiale è lo spagnolo, è il terzo paese dell’America Meridionale per estensione ed è localizzato completamente in un area tropicale. L’economia prevalentemente si basa sulle risorse minerarie tra cui anche il petrolio, un’altra delle risorse economiche più rilevanti all’interno del paese è l’allevamento di bestiame soprattutto lama e pecore, infatti nei viaggi in autobus o in auto, nelle favolose zone naturali, sono da preventivare soste forzate sulle strade causa attraversamento bestiame.
Il Perù è un paese con habitat naturali molto diversi tra loro, dalle foreste amazzoniche ai paesaggi delle Ande, ragion per cui anche le specie animali e i vegetali sono molto diversi tra loro.
Il periodo migliore per visitare il Perù è nella stagione asciutta, nel periodo che va da maggo a ottobre, importante da ricordare che il clima trovandosi nell’emisfero opposto al nostro è diverso rispetto all’Europa.
Per esperienza personale consiglio di visitare il Perù. Un paese come pochi, un emozione tutta da gustare e scoprire tra i segreti di vecchie civiltà e servizi molto efficienti come i mezzi di trasporto. La rete ferroviaria è infatti, ben distribuita con sei tratte diverse, gli autobus funzionano molto bene, ed è proprio quest’ultimo mezzo di trasporto che permette di visitare in lungo ed in largo l’intero paese.
Proprio per la fisionomia del territorio per l’atmosfera dall’altri tempi, che si respira nelle zone lontane dalle metropoli, viaggiare in autobus è l’ideale, perchè permette di riappropriarsi del proprio tempo e di raggiungere anche piccole località distanti dalle città.
Una volta arrivati o anche durante la fase organizzativa del viaggio si possono contattare compagnie di viaggio che organizzano degli itinerari turisti prevalentemente in autobus.
Nella mia permanenza in Perù grazie a questi viaggi organizzati in autobus ho avuto la possibilità di ammirare la maggior parte delle rovine e dei reperti dell’epoca precolombiana, e visitare i posti più belli e suggestivi come la capitale Lima. La capitale è conosciuta soprattutto per il suo museo d’oro, si può poi proseguire verso la vasta area archeologica a sud e giungere nella Riserva natuale di Paracas, dove ammirare “le Galapagos Peruviane” . Un altro itinerario è attraverso il deserto per giungere a Pompa Galeras con il suo cimitero di mummie e vicino il bellissimo convento di Santa Catilina e poi ancora i mercatini di Chinceros e Pisac. Importanti rovine inca sono il Machu Picchu, Capocabana con la sua famosa e via Crucis e la sua spettacolare chiesa, e continuare cosi per giorni e giorni.
Il Perù è davvero un posto incantevole, i giorni volano, e non c’e’ pericolo di annoiarsi, viaggio consigliato.
Unica nota negativa e che ci sono cosi tante cose e cosi tanti luoghi da visitare che una vacanza di 12 mesi non basterebbe.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>