Come utilizzare il software gratuito per la dichiarazione dei redditi 2012

Il 2012 ha portato diverse novità, e tra queste una nuova ed interessante possibilità. Per la dichiarazione dei redditi, infatti, a partire da quest’anno sarà possibile servirsi di un pratico software, che garantirà un risparmio effettivo – non sarà infatti necessario spendere ulteriori soldi per il servizio offerto dal Caf.

Il software è stato pensato, prodotto ed è ora commerciato da Taxonline (Taxonline.it) al piccolo prezzo di € 10,00. Compilare la dichiarazione è semplice ed immediato, anche per i neofiti dell’informatica. Ecco, passo passo, come fare.

- Accedere al sito erogatore del servizio (Taxonline.it) e avviare la procedura di registrazione; tramite un rapido ed intuitivo form, sarà necessario inserire i propri dati anagrafici, e confermare di aver letto ed accettato l’informativa sulla privacy. Dopo aver terminato la procedura, arriverà sulla casella di posta elettronica indicata una mail: aprirla e cliccare sul link per presa visione e conferma della registrazione al sito.

– Dopo aver scrupolosamente visionato i servizi offerti dal sito, alla voce “Software” sarà possibile scaricare i modelli 730 e 740, da compilare e successivamente spedire. I software forniti dall’azienda sono da considerarsi ad uso esclusivo dei privati, e non possono essere utilizzati in alcun modo da enti pubblici, erogatori del servizio Caf. Prima di poter avere i privilegi per poter accedere al download dei software completi, però, è necessario trasferire € 10,00 ai fornitori di Taxonline, tramite utilizzo di carta di credito o prepagata valida. In automatico, si sbloccherà la funzione di download.

Installare il programma è rapido e non richiede particolari competenze. Basterà seguire le linee guida indicate, accettando infine l’informativa sulla privacy. Dopo aver riavviato il computer – per rendere effettiva l’installazione del programma – sarà possibile compilare la propria dichiarazione. Sebbene sia molto intuitivo, si consiglia ad ogni modo di scaricare la guida alla compilazione.

- Compilare scrupolosamente i vari form, stando attenti a non commettere errori. Laddove fossero state omesse o saltate alcune voci – o i dati inseriti non siano considerati validi – il software non permette di procedere con la compilazione fino a correzione avvenuta – un aiuto in più per essere precisi e non rischiare di dover ricominciare da capo la procedura.

– Una volta compilata la dichiarazione, due sono i metodi per inviarla: rivolgersi al Caf con l’opportuna documentazione e lo stampato o, in alternativa, spedire direttamente tramite procedura on line la dichiarazione al Ministero delle Finanze. In entrambi i casi non vi saranno spese aggiuntive per l’utente.

I vantaggi effettivi della compilazione tramite software sono diversi, ma il più rilevante è quello di poter importare i dati compilati nella procedura dell’anno successivo, andando ad operare cambiamenti solo nei dati soggetti a variazione.

730

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>