Come utilizzare ammoniaca per rimuovere le macchie sui vestiti

Quante volte vi sarà capitato di dovervi preparare ad uscire per qualche occasione particolare e di ritrovarvi con il capo di abbigliamento preferito, che avevate intenzione di indossare proprio quel giorno, macchiato e di non sapere come fare per rimuovere in tempi brevi quella anti-estetica macchia senza peraltro dover sempre fare ricorso alla lavanderia di fiducia.
E quante volte vi sarà capitato che i vostri bambini al ritorno dalla scuola vi hanno mostrato i vestiti indossati imbrattati di macchie di acquarelli, cioccolata, fango e quant’altro e voi lì immobili, a guardare increduli ed un po’ arrabbiati.
Ebbene, dovete sapere che anche alle macchie più ostinate si può porre rimedio, basta solo sapere come procedere e, nel contempo, muoversi con determinazione e nel modo più corretto.
Dovete ad esempio sapere che anche l’ammoniaca si è dimostrata efficace per rimuovere alcune macchie ostinate. Cominciamo col dire che se vi capita di trovare una macchia di acquerello sulla maglietta del bambino o sul vostro vestitino di cotone preferito allora occorrerà tamponarla con acqua ed ammoniaca, ed in particolare occorrerà una parte di ammoniaca diluita in 8 parti di acqua. Poi passerete a sciacquare il capo in acqua fredda.
Ed in effetti è bene innanzitutto chiarire che l’ammoniaca deve essere sempre diluita con acqua e mai utilizzata pura, altrimenti invece che smacchiare gli indumenti li farà diventare gialli.
Avete invece trovato il pantalone di cotone con una macchia vecchia di sangue? Prendete dunque un panno e tamponatela con acqua ed ammoniaca nelle proporzioni di cui sopra. Se invece la macchia di sangue è piuttosto fresca allora occorrerà soltanto mettere in ammollo in acqua ed ammoniaca per almeno mezz’ora. Qualora la macchia di sangue interessa un capo di abbigliamento in lana allora la tamponerete con acqua fredda, ammoniaca e qualche goccia di acqua ossigenata. E allo stesso modo potete pulire le macchie causate dal pomodoro, solo che invece di utilizzare acqua fredda bisognerà sostituirla con acqua tiepida soprattutto se le macchie sono vecchie, mentre per quelle più fresche va bene anche solo l’acqua tiepida e qualche goccia di ammoniaca.
E l’ammoniaca diluita in acqua è anche ottima per togliere le macchie di fango, anche se prima di tamponare la macchia bisognerebbe spazzolare via il fango secco ed eventualmente, se dovesse rimanere ancora traccia del fango procedere come sopra. Per quanto riguarda invece le macchie di cioccolato, anche in questo caso, soprattutto se si tratta di indumenti colorati e delicati, allora occorrerà fare ricorso ad acqua ed ammoniaca, ma senza esagerare nelle quantità.
Ed infine, avete presente gli aloni di sudore che si creano in corrispondenza delle ascelle o quelle di urina sui materassi? Ecco, a quanto pare l’ammoniaca diluita nell’acqua è efficace anche lì.
Pertanto come potete vedere è indispensabile tenere in casa una confezione di ammoniaca anche perché si è visto che è possibile pure utilizzarla per non infeltrire i capi di lana, aggiungendone mezzo bicchiere o nella lavatrice o nella bacinella che adoperiamo per il lavaggio assieme al detersivo e all’ammorbidente, e per sgrassare i nostri abiti, le asciugamani macchiate e le tovaglie da tavola unte. Insomma, l’ammoniaca costa poco e sì è dimostrato da sempre un ottimo solvente.

eliminare le macchie

2 comments

Leave Comment
  1. Pingback: Come pulire la piastra del ferro da stiro | Guide online

  2. Pingback: Come eliminare la colla dai vestiti | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>