Come usare PowerPoint

Power Point è un applicazione Microsoft che consente di creare in maniera rapida ed intuitiva presentazioni contenenti testo, grafica, fotografie, video, animazione e anche effetti speciali. Alla base di un buon prodotto Power Point, al di là dell’aspetto tecnico, si pone innanzitutto un valido progetto creativo. Un lavoro efficace sviluppa, normalmente, il proprio percorso attraverso titolo, obiettivo, introduzione, sviluppo dell’argomento, sintesi e conclusione.
Una presentazione è composta da una serie di diapositive da visionare in sequenza o secondo altri criteri da impostare in relazione alle esigenze specifiche del caso. L’uso di Power Point è intuitivo e, in ogni caso, il software è dotato di un’efficiente guida esplicativa.
L’avvio del programma immette l’utente nell’area di lavoro, in cui appare un modello di diapositiva che può essere modificato liberamente, inserendo, innanzitutto, titoli e sottotitoli all’interno dei segnaposti, cioè dei rettangoli presenti nel modello.
Una volta salvata la prima slide, da considerare un po’ come la copertina della presentazione, è possibile passare alle successive, selezionando il pulsante “Nuova Diapositiva”.
Individuato il layout preferito ed inserito il titolo, si può procedere all’introduzione, nell’apposito segnaposto, di grafici, tabelle, immagini acquisite da file (fotografie digitali), immagini ClipArt (figure fornite insieme con la suite Office), oggetti SmartArt, disegni, audio o filmati. Ognuno dei suddetti elementi può essere selezionato cliccando sull’apposito pulsante del menu messo a disposizione da Power Point.
Durante l’elaborazione, la presentazione può essere visualizzata in modalità “Diapositive” (lavoro slide per slide), “Struttura” (i contenuti vengono evidenziati nell’ordine in cui appaiono nella presentazione), “Sequenza diapositive” (cura la preparazione della presentazione), “Pagina note” (consente di inserire testo alle slide utilizzabile quale promemoria del relatore, senza che il testo stesso compaia nella presentazione) e “Presentazione diapositive” (visualizza l’anteprima delle singole slide).
Una volta completate tutte le diapositive non resta che salvare la presentazione, selezionando l’apposito tasto. Il lavoro può essere eseguito direttamente, in forma manuale, oppure messo a disposizione via web o condiviso tramite file. Power Point consente di introdurre molteplici elementi utili a migliorare l’aspetto della presentazione tra cui gli effetti di transizione tra una slide e l’altra, gli effetti sonori e la velocità personalizzata dello scorrimento delle diapositive. La scelta degli effetti preferiti può avvenire selezionando l’opzione “Visualizza sequenza diapositive”, cliccando con il tasto destro su ogni singola slide, scegliendo “Imposta Presentazione e Transizione Diapositive” e attivando la modalità preferita.
In generale, una buona presentazione non deve contenere un numero elevato di diapositive, né queste ultime devono essere troppo ricche di contenuti o di effetti di animazione. Il carattere del testo non deve essere troppo piccolo o complesso, così come è preferibile che i colori non disturbino la visualizzazione degli elementi salienti.

power

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>