Come truccarsi da Befana

L’arrivo dell’Epifania per molti, soprattutto piccoli, equivale all’arrivo della Befana, perché non truccarsi in modo adeguato e stupire tutti con il proprio look. Realizzare il trucco della Befana non è difficile, occorrono alcune accortezze.

Il trucco deve concentrarsi particolarmente sull’incarnato per far apparire evidenti rughe e bruttezze dove non ci sono. Nell’immaginario si pensa a una persona anziana, con molte rughe, con abiti larghi, scopa e sacco pieno di doni. La base per ottenere il finto effetto rughe si può realizzare in due modi, dipende dall’effetto che si vuole ottenere. Nel primo caso si può stendere il fondotinta di una tonalità più chiara rispetto al proprio incarnato e poi fissare il tutto con la cipria. Una volta realizzata la base con l’aiuto di una matita e di un pennello per sfumatura, si creano delle finte rughe sulla fronte e sul contorno labbra. Per aiutarsi in quest’operazione si possono marcare anche le naturali linee di espressione. Il tratto della matita non deve essere molto marcato in modo da poterlo sfumare poi con un pennello a punta tonda. Il secondo modo per realizzare la base è di utilizzare diversi tipi fondotinta, creando l’effetto macchia. In questo caso occorre essere particolarmente brave con il trucco perché bisogna lavorare il prodotto in modo da creare delle finte rughe. Sovrapponendo più strati di fondotinta, liquido e in crema, si ottiene un effetto simile alla pelle screpolata, poi con dei pennelli da viso o semplicemente con le dita si possono creare delle pieghe e delle ombreggiature, con l’aiuto di un ombretto scuro, che richiamano delle finte rughe. Il tutto va poi fissato con della cipria, in questo caso si può utilizzare anche della terra colorata. Finita la base, si passa agli occhi, in questo caso bisogna utilizzare colori scuri come il grigio e il marrone. L’ombretto va messo sulla palpebra mobile e poi sfumato verso l’alto con un pennello largo. Bisogna insistere con il colore scuro vicino al naso e nella parte inferiore, all’attaccatura delle ciglia. Con i polpastrelli il colore va tirato anche verso il basso per dare l’idea di avere delle occhiaie. Bisogna preferire colori opachi se si vuole ottenere un effetto il più possibile naturale. Altro punto forte di un trucco da Befana sono le sopracciglia, che vanno disegnate e rese più folte. Bisogna utilizzare una matita sottile e scrivente e fare piccoli tratti obliqui alla propria forma naturale. Non bisogna essere molto precise nel tratto, meglio esagerare. Sempre con la matita nera si può creare anche un neo vicino al mento. La Befana è famosa anche per il naso sporgente, se si decide si non utilizzare un naso di plastica, si può insistere sui lati con un ombretto marrone per dare l’idea di un naso più grande. Le labbra possono essere lasciate naturali o colorate con del nero e del marrone.

Finito il trucco si può ricorrere anche all’utilizzo di alcuni effetti scenici come una parrucca, oppure si possono cotonare i propri capelli e annodare un fazzoletto in testa. Il look va completato con vestiti larghi, l’immancabile sacco con i doni e la scopa.

befana 2

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>