Come trovare la password di una rete wi fi

Per trovare la password di una rete wifi, esistono diversi metodi, alcuni legali, altri no e proprio da questi ultimi sarebbe meglio tenersi lontano in quanto è vietato dalla legge violare le reti private. Questi metodi sono però utili per testare magari la sicurezza delle vostre reti, in modo da capire se sia facile o meno penetrare sulle vostre connessioni private senza fili.

Prima di tutto bisogna dire che esistono metodi per trovare la password di reti chiuse sia lavorando su un pc (windows o mac non conta, più difficile su linux) su iphone/ipad/ipod touch o su cellulare Android. Infatti esistono programmini, in genere gratuiti che permettono di trovare facilmente password e chiavi di rete di vari router, partendo da dizionari pre scaricati che, utilizzando il numero di serie del router, decifrano il codice e quindi la password del router. E’ buona norma infatti cambiare il nome della proprio rete, cambiando il nome di serie dato dall’azienda, che non è sufficientemente sicuro.

In genere questi programmi hanno il nome di wifi password recovery, e prendono il nome in base alla rete che vanno ad analizzare, come alice, fastweb, libero e cosi via.

Il metodo più semplice per ottenere questi programmi, è fare una ricerca semplice su google e noterete che esistono tanti programmini che fanno al caso vostro. in pochi click, essi cercheranno per voi le reti disponibili e troveranno la password del router wifi, se questa non è stata cambiata da quella base. Come dicevo all’inizio, ovviamente dovete cercare la VOSTRA rete, in quanto entrare in quella di altri non è legale.

Il discorso dei programmi per iphone e soci e telefoni android è diverso in quanto sono spesso reperibili dai rispettivi store di applicazioni e spesso sono gratuiti o hanno costi irrisori (ad esempio uno che decripta password di router alice viene venduto tra gli 80 cent e i due euro, in base ai periodi).
Data la semplicità con cui questi programmi vengono utilizzati per scopi illegali, spesso queste applicazioni vengono tolte dagli store (soprattutto da quello di Apple, che ha policy più severe), ma in genere è solo questione di tempo prima che tornino sul mercato.

Nel caso disponeste di un dispositivo con Jailbreak, vi basterà cercare l’applicazione su iphone e installarla con gli appositi programmi, senza passare dallo store; stesso discorso vale per android. In questo caso vi basterà cercare l’applicazione con estensione .apk ed installarla grazie a file manager come ad esempio ASTRO (gratis sull’android market nella sua versione free).

Purtroppo al momento non esistono programmi del genere per telefoni con sistema operativo windows phone.

wi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>