Come trovare la pace interiore

Si sente spesso parlare di esaurimento nervoso, depressione, e sono sempre più le persone affette da questo genere di problemi. Sicuramente colpevole di tutto ciò è la vita frenetica e problematica dei giorni nostri. Anche il benessere della società moderna porta ad avvicinarsi ai mali della mente, ai malesseri interiori che ci rendono spesso insoddisfatti e non ci fanno trovare una pace interiore. Si può riuscire però a giungere ad un equilibrio, prima di tutto rendendosi conto che qualcosa non va e non ci piace nella nostra vita, che sentiamo la necessità di trovare questa pace scavando dentro di noi e cercando di capire cosa vogliamo o cosa pensiamo possa farci stare meglio. Oggi molte persone credono solo in ciò che vedono e toccano con mano, perdendo la vecchia fiducia o “Fede” come è più giusto dire, non si da più un grande senso alla vita. Dopo di essa non c’è più nulla, non crediamo ad un’entità superiore che vogliamo chiamare Dio o Buddha o Geova, ma che sia un’entità che ci dia la forza di pensare e di credere che ci sia qualcosa oltre la vita, che non finisca tutto con la morte del corpo. Sono pienamente convinta che questa fase di ateismo molto presente ai giorni nostri, provoca un grande malessere negli esseri umani. Quindi credere in qualcosa o qualcuno in cui avere fiducia, può sicuramente ridarci un grande senso di pace interiore. Alle volte non ci sentiamo in pace con noi stessi, perché ci sentiamo inutili, il tempo passa, magari i figli crescono e ci sentiamo sterili, vuoti e incapaci di essere utili per qualcuno. Ma dobbiamo ricordare che nel mondo c’è tanto da dare e ci sono tante persone che hanno bisogno di aiuto e non solo persone, ma anche tanti animali o boschi o parchi. Se pensiamo di non essere più utili a qualcuno, sicuramente fare del volontariato, essere di aiuto a chi ne ha bisogno, ci darà un grande senso di pace e di benessere. Sapere che al centro anziani c’è chi aspetta la nostra visita con ansia perché siamo gli unici che gli dedichiamo del tempo, parliamo con loro, ascoltiamo i loro racconti del passato, non può che farci sentire bene. Aiutare una associazione dei animali abbandonati, che magari qualcuno ha abbandonato o che sono stati salvati da sotto le ruote di una macchina, o portare un cagnolino da pelle ossa a diventare una festante palla di pelo, non può che dare sollievo interiore alla nostra persona. La pace interiore, a volte manca anche perché non seguiamo o non abbiamo seguito la strada che volevamo, allora dobbiamo avere il coraggio di fare questo passo, di cambiare le cose e seguire il nostro istinto. Piangersi addosso e pentirsi tutta la vita di una scelta non fatta, di una strada non seguita, ci procurerà sempre un grande disagio interiore. Staccare la spina e ricominciare, un nuovo lavoro, una nuova casa, un’altra città, perseguire insomma i nostri interessi, può essere utile a farci ritrovare la pace interiore persa, quando abbiamo dovuto o voluto fare la scelta di vita sbagliata.

pace

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>