Come trasformare una webcam in una telecamera di videosorveglianza

In questa breve guida vorrei spiegarvi com’è possibile trasformare una webcam di un normalissimo pc in una telecamera di videosorveglianza. La webcam, infatti, anziché essere utilizzata per chattare o per comunicare con altri in videoconferenze, può diventare un utilissimo strumento di controllo per verificare ciò che avviene in un luogo in vostra assenza. Tutto ciò è possibile grazie all’utilizzo di un programma presente in rete, totalmente gratuito; si tratta del programma Yawcam. Il programma Yawcam sfrutta una tecnologia chiamata Motion detection; in altre parole la vostra webcam riprende costantemente un ambiente e se qualcosa si muove all’interno dell’ambiente comincia a scattare delle foto e ad inviarle ad un indirizzo mail che bisogna associare al programma al momento dell’installazione.
Il programma Yawcam, però, per poter funzionare ha bisogno di altri software, si tratta di comunissimi software che generalmente si trovano in qualunque computer e che eventualmente possono essere scaricati gratuitamente dalla rete: I programmi necessari per far funzionare Yawcam e trasformare la vostra webcam in una telecamera di videosorveglianza sono: Java runtime 6 (o qualunque versione successiva); windows media player 9 ( o qualunque versione successiva); Directx 9 (o qualunque versione successiva).
A questo punto siamo pronti per installare Yawcam; durante il processo di installazione dovrete cliccare più volte sul tasto “next” (avanti) e accettare il contratto di licenza cliccando su “I accept the agreement”. Finita l’installazione del programma, dovrete avviare Yawcam. A questo punto il programma dovrebbe rivelare automaticamente la presenza di una webcam nel vostro pc, se così non fosse fate una ricerca manuale (vi basterà cliccare su “settaggi” e successivamente su “ricerca manuale”. Una volta che Yawcam ha trovato la webcam, dovrebbe mostrarvi sul pc tutto ciò che avviene nella stanza. A questo punto bisogna impostare le configurazioni per lo scatto delle foto e la cattura delle immagini. per farlo bisogna cliccare su “setting” e poi “finestra” e ancora su “foto in movimento”. In questa fase bisogna impostare alcuni parametri come la sensibilità (aumentando la sensibilità, un piccolissimo movimento come il volo di un insetto può essere percepito come un grande movimento, quindi vi consiglio di non esagerare!); la tolleranza (anche questo parametro va impostato senza esagerazioni, altrimenti scatterà sempre l’allarme e il sistema vi invierà delle foto anche se non è successo niente di allarmante); infine, vi è l’intervallo (in altre parole ogni quanto tempo il programma deve controllare se c’è movimento nella stanza).
A questo punto bisogna impostare le azioni che il programma deve compiere ogni qualvolta si verifica un movimento allarmante all’interno della stanza. Le azioni sono molte, le più interessanti sono: “manda una mail” (in questo caso vi verrà inviata una mail all’indirizzo indicato durante l’installazione con i fotogrammi che inquadrano i momenti in cui è scattato l’allarme), ma anche “emetti un forte suono”.
A questo punto la vostra webcam si è trasformata in una telecamera di videosorveglianza.

webcam

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>