Timidezza nei bambini, come superarla

Uno dei problemi che si trova a superare un bambino, generalmente non prima dell’età scolare, è la timidezza.
Può sembrare un piccolo problema, ma per i nostri figli che ne soffrono non lo è affatto.
Gli adulti sono soliti sottovalutare questo problema perché si pensa che migliorerà con l’età, ma è un errore in cui non bisogna assolutamente cadere.
Spesso infatti una timidezza che da piccoli viene sottovalutata peggiora con l’età e può diventare da grandi un vero ostacolo nei rapporti sociali.
Uno dei metodi più efficaci per far superare al proprio figlio la timidezza è aiutarlo ad aumentare la propria autostima.
La timidezza infatti è spesso il sintomo di una poca stima di sé e delle proprie potenzialità.
Per aumentare l’autostima del bambino è sempre utile elogiarlo quando esegue correttamente un compito e non criticarlo o correggerlo in continuazione durante lo svolgimento.
Non dare mai compiti troppo difficili da eseguire perché il bambino può vivere male il fallimento e la volta successiva rinunciare in partenza ad eseguirlo per paura di sbagliare.
La paura di sbagliare, o di non avere nulla di interessante da dire, è infatti la prima causa della timidezza.
E’ utile invece assegnare compiti con difficoltà sempre più crescenti, ma in modo lento e graduale, in modo da fargli acquisire maggiore fiducia nelle sue capacità.
E’ molto importante anche aiutarlo a socializzare con gli altri bambini abituandolo fin da piccolo a stare in compagnia dei suoi coetanei.
Per farlo lo si potrà portare spesso al parco giochi dove potrà giocare con gli altri bimbi.
Al parco giochi potrà andare inizialmente con un bimbo che già conosce e poi, successivamente, fare ogni giorno nuove conoscenze.
I bambini timidi vengono spesso isolati dagli altri bimbi ed è per questo che è importante che i primi tempi possa contare su un amico fidato, o meglio ancora su un fratello o una sorella, che lo sproni a giocare con gli altri insieme a lui.
Non sentendosi solo prenderà coraggio e incomincerà a giocare con gli altri bimbi.
Un altro metodo molto efficace per aiutare il bambino a superare la propria timidezza è quello di fargli praticare fin da piccolo uno sport di squadra come il calcio o la pallavolo.
Sentendosi parte di una squadra sarà più facile per lui fare nuove amicizie e farsi coraggio nei rapporti con gli altri.
Gli sport inoltre lo aiuteranno a condividere gli spazi e gli oggetti e gli faranno capire che in una squadra, così come in una piccola o grande società, ogni ruolo ha la sua importanza ed è essenziale per la buona riuscita di un progetto comune.
Se ci accorgiamo che nostro figlio è timido e che non riesce a socializzare con i suoi coetanei cerchiamo subito di aiutarlo perché il ruolo dei genitori in questi casi è davvero molto importante e insostituibile.

timi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>