Come stimolare i sensi del bambino

Per ottimizzare lo sviluppo globale dei sensi, assicurarsi di coinvolgere il maggior numero dei sensi del vostro bambino e il più possibile nella sua esperienza del mondo. Mentre può essere più facile solo fare affidamento sulla vista e l’udito (mostrando un oggetto e poi pronunciando la parola), non esitiamo a stimolare anche il tatto, il gusto, l’olfatto quando si ha la possibilità. È possibile mostrare una mela, dire la parola mela, e poi lasciate che il vostro bambino la senta tra le mani e la odori (e ne percepisca anche il gusto, a seconda della sua età). Un approccio multisensoriale consente di incorporare i ricordi nel cervello meglio che semplicemente utilizzando uno o due sensi. Certamente non è necessario utilizzare tutti i sensi in ogni situazione di apprendimento (nessuno ha bisogno di gusto il fango, dopo tutto); solo cercare nuove opportunità di creare un ambiente multidimensionale quando è possibile. Usiamo la nostra immaginazione per ispirare e sviluppare i nostri sensi, tutti i giorni. Ecco alcuni dei modi in cui potete utilizzare per aiutare il vostro bambino in tal senso: “Olfatto”. Si può cominciare nel proprio giardino per stimolare i sensi olfattivi di vostro figlio; lasciate che il vostro bambino annusi i fiori, le foglie di menta, i pomodori, l’erba, e altre meraviglie naturali nel vostro giardino. Potete anche portare il piccolo in dei campi aperti o boschi ad annusare i fiori, la corteccia e elementi diversi della natura. Non dite loro che cosa devono fare, basta far loro seguire il vostro esempio, ai bambini piace imitare. Piegatevi verso il basso ad odorare del legno e vedrete quanto velocemente il vostro bambino segue l’esempio. “Gusto”. Assicurarsi di chiarire al bambino che deve mangiare solo le cose che gli diamo noi, ma fatto ciò potete passare alla giusta età, alle bacche e verdure nei boschi e nei campi, è tempo di merenda! Con il tempo, vi renderete conto di quanti piccoli snack si può godere con i vostri figli lungo il cammino. Oltre a portare con voi un cesto da pic-nic con pane, formaggio e frutta. “Vista”. Guardate quelle piccole formiche e i bruchi sotto di voi, probabilmente il vostro bambino li noterà prima di voi, dopo tutto, i bambini sono più vicini al terreno degli adulti. Dare agli animali e agli insetti un nome e incoraggiate i vostri figli a toccarli o addirittura a dire loro “buongiorno”. Parlate loro del diverso colore dei licheni sugli alberi o del muschio sul suolo della foresta. Questo incoraggerà il bambino a rispettare ancora di più la natura. “Tatto”. Riempire il cappello con le ghiande, erba, grano, bastoni e pietre. Chiedete al vostro bambino di sentire le cose dentro il cappello: prima guardando gli oggetti. Poi chiedete loro di toccare gli oggetti, senza guardarli e di indovinare che cosa sono. Questo migliora il senso del tatto del vostro bambino e la differenza tra strutture differenti. Presto, il vostro bambino sarà in grado di raccogliere gli oggetti nuovi ed espanderà il suo senso del tatto. Inoltre, sedetevi a sentire il vento che soffia contro la mano e i capelli, vostro figlio probabilmente fare lo stesso; questo porterà le sue orecchie a fare pure la loro parte.

sensi bambini

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>