Come sterilizzare i barattoli per le conserve

Se avete intenzione di creare delle conserve, è necessario sterilizzare tutti i barattoli, per permettere al cibo di conservarsi meglio e per evitare eventuali muffe. Per sterilizzare dei barattoli occorre avere: una pentola dai bordi alti, barattoli con i relativi coperchi, una pinza da cucina e degli canovacci da cucina. Anche se si tratta di barattoli nuovi o conservati bene, è necessario lavarli accuratamente sotto l’acqua corrente e con abbondante sapone per stoviglie. Non si lavano solo i barattoli, ma anche i coperchi e le eventuali guarnizioni. Se avete dubbi sui coperchi o sulle guarnizioni andatele a sostituire: è meglio pagare qualche centesimo che rovinare le conserve. I prezzi delle guarnizioni e dei tappi sono veramente irrisori, è quindi consigliabile tenerne alcuni in casa per riserva. Dopo aver sciacquato tutti i prodotti, riempite la pentola piena d’acqua ed inserite le guarnizioni ed i coperchi. I barattoli vengono invece avvolti nei canovacci da cucina, in modo tale da non rompersi nel caso di urtamento. Assicuratevi che l’acqua all’interno della pentola ricopra tutti i vasi, ed accendete il fuoco a fiamma alta. Appena inizia a bollire, abbassate la fiamma e fate bollire per almeno 30 o 35 minuti. Una volta trascorso questo tempo potrete spegnere il fuoco ed uscire i barattoli con l’aiuto di una pinza da cucina. Queste pinze si trovano in tutti i negozi che vendono articoli per la casa, è sono utilissime, soprattutto per togliere barattoli dall’acqua bollente. Se non riuscite a trovare una pinza da cucina recatevi in un negozio per bimbi: generalmente si possono trovare nel reparto accessori pappa, visto che servono per uscire i biberon o i barattoli di omogenizzati dallo scalda biberon. Tornando ai nostri barattoli, dopo averli usciti dalla pentola poggiateli su di un canovaccio da cucina, con l’apertura del barattolo verso l’alto, in modo da far evaporare l’acqua. Dopo almeno 20 minuti, potete girarli per togliere l’acqua rimasta all’interno dei barattoli. A questo punto li potete tenere sullo strofinaccio fin quando non avrete preparato le conserve. In alternativa potete sterilizzare i barattoli utilizzando uno sterilizzatore. Gli sterilizzatori si trovano nei negozi per infanzia, e costano a partire da 50 Euro. Sono molto utili, poiché alcuni modelli riescono ad ospitare fino a 7 barattoli ed i relativi coperchi. Utilizzando uno sterilizzatore vi basterà lavare i barattoli e tutti gli accessori, inserirli nello sterilizzatore precedentemente pulito, inserire una piccola quantità d’acqua nel cassetto dello sterilizzatore (generalmente si parla di 30 ml) ed avviare. In 15 minuti si ottengono risultati ottimi, poiché grazie alla chiusura a campana tutto il vapore rimane all’interno dello sterilizzatore e garantisce un igiene al 100%. Inoltre quando si finisce di sterilizzare, si possono lasciare tutti i barattoli all’interno dello sterilizzatore, ed uscire i barattoli uno ad uno, in base all’utilizzo che si deve fare. Lo sterilizzatore è consigliato per tutti coloro che fanno molte conserve e che preferiscono tenere i barattoli in un posto sicuro, nel frattempo che preparano il cibo.

sterilizzare barattoli

1 comment

Leave Comment
  1. Nunzio

    Buongiorno
    sono un appassionato di tartufi e come tutti sono attratto dal gusto che essi hanno, solitamente però, nei periodi di abbondanza ho l’abitudine a farli tritati e sottolio, ma sempre con il rischio e la paura di incappare nella contaminazione da botolino.
    Come si può evitare questo rischio senza acquistare macchinari molto costosi da laboratorio?

    Avevo pensato di fare i miei barattolini a bagno maria all’interno di una pentola a pressione. Potrebbe essere una soluzione oppure no.
    Certo di una sua pronta e gradita risposta, colgo l’occasione per ringraziarla.
    Distinti saluti
    Nunzio D’Amelio

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>