Come stampare foto su tela

Chi ama la fotografia ma soprattutto chi ama fare foto sa quanto è importante e piacevole poter stampare le proprie foto in maniera da averle sempre a portata di mano, fruibili in qualsiasi momento da portare sempre con sé o da tenere in casa come complemento d’arredo.

Non esiste soltanto la carta come supporto sul quale stampare le proprie fotografie ma praticamente è possibile stampare su qualsiasi cosa, vetro, plastica, stoffa e, come nell’esempio trattato, la tela.

Stampare le foto su tela vuol dire poterle incorniciare e appendere come fossero dei dipinti, creando un effetto molto piacevole e artistico. Vediamo come fare per ottenere una stampa del genere.

FOTO SU PELLICOLA
Nel caso si tratti di foto su pellicola è possibile stampare da sé le foto avendo a disposizione un ingranditore e i chimici necessari, tra cui un’emulsione sensibile liquida. Occorre avere una certa dimestichezza per questo tipo di procedimento poiché è di difficile esecuzione e richiede molta attenzione e cura. Il procedimento è simile alla stampa tradizionale, con la differenza che bisogna preparare il supporto spalmando l’emulsione sulla tela e lasciarla asciugare per almeno 24 ore, tutto ciò ovviamente al buio. Il risultato però vale l’attesa, la tela infatti conferisce alle foto un aspetto affascinante e piacevole. Se non si intende stampare da sé le foto è possibile in alternativa portare il negativo in un laboratorio fotografico specializzato e richiedere la stampa su tela, per il formato 35mm generalmente è meglio non eccedere troppo con la grandezza dell’ingrandimento poiché la tela ha una resa minore in termini di definizione rispetto alla carta. In genere il formato 30×45 è il più diffuso.

FOTO DIGITALI
per quanto riguarda le foto digitali si opera in maniera analoga a quanto fatto per le foto su pellicola. E’ possibile infatti rivolgersi agli appositi laboratori di stampa fotografica e richiedere la stampa su tela, ovviamente il costo sarà molto più alto rispetto alla stampa su carta ma come già detto in precedenza, ne vale assolutamente la pena a giudicare dal risultato.
Trattandosi di fotografie digitali è necessario fare molta attenzione alla gestione del file durante lo sviluppo, ovvero durante l’elaborazione attraverso i comuni programmi di fotoritocco. E’ necessario adeguare il file alle dimensioni di stampa e applicare le dovute modifiche, come ad esempio correzioni di cromia e luminosità e nel caso applicare una maschera di contrasto, in maniera da conferire maggiore dettaglio e nitidezza alla foto. Molti laboratori offrono due opzioni al momento della consegna della foto stampata, offrendo soltanto la tela o proponendo anche il montaggio su un telaio di legno, la scelta varia in base alle proprie esigenze, ovviamente la prima opzione ha un costo nettamente inferiore.

fot

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>