Come staccare la carta da parati

Quando si decide di rinnovare una stanza in cui c’è una vecchia carta da parati, il lavoro è un po’ più complicato rispetto a quello di sostituire una semplice pittura per cambiarne il colore. Ma non è così complicato da dover sembrare impossibile.
Ecco una piccola guida che vi permetterà con 4 semplici passi di staccare dalle pareti una carta da parati che non volete più, per poi sostituirla con una nuova e più moderna o semplicemente sostituirla con della pittura. In poco tempo potrete avere la stanza rinnovata!
1) Preparare la stanza
La prima cosa da fare sarà quella di spostare tutti i mobili al centro della stanza e creare dello spazio agevole per il lavoro, esattamente come si fa quando si pitturano le pareti. Abbiate cura di coprire i mobili con dei teli di plastica, che potete trovare nei negozi specifici. Un’altra accortezza da prendere è coprire i pavimenti a ridosso delle pareti con della carta di giornale, in modo da non sporcarli con la colla. A questo punto si può iniziare a togliere la carta.

2) Staccare la carta
Esistono due modi per togliere la carta da parati: inumidendola o a secco.
Però il modo classico, con l’umidità, resta sempre il migliore. Per cui fate in questo modo:
– Preparate un secchio di acqua calda con dentro un litro di aceto bianco, oppure un solvente specifico per questo lavoro.
– Con un rullo da imbianchino bagnate le pareti con la carta procedendo prima in orizzontale e poi in verticale. Se notate che alcuni punti sono meno umidi, ripassateci sopra.
– Dopo un po’ la carta inizierà a venir via senza troppe difficoltà.

3) Asportare la carta
Prendete una grossa spatola da stucco, e dopo averne sollevato i lembi procedete ad asportare la carta da un’estremità all’altra. Man mano che staccate il foglio, arrotolate i lembi in modo che i residui di colla finiscano sui giornali che avete appositamente messo e non sul pavimento.
Con questo metodo la carta si staccherà senza troppe difficoltà e senza fare resistenza. Anche in presenza di muffa sotto la carta da parati, una volta che l’avrete tolta, il muro sarà pronto per essere trattato con un prodotto antimuffa o semplicemente con della candeggina.

4) Metodo a vapore alternativo
Se possedete una vaporella, potete utilizzare la stessa soluzione di acqua e aceto all’interno della vaporella e sfruttare il suo gettito di vapore. Usandola alla massima temperatura, la colla presente sulle pareti verrà sciolta anche in presenza di una carta molto datata.

5) Lisciatura delle pareti
Una volta che la carta è stata del tutto asportata, procedete a stuccare e lisciare le pareti per prepararle alla nuova decorazione.

staccare-carta-parati

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>