Come sostituire le tegole del tetto

Al giorno d’oggi sostituire le tegole della propria casa senza avere fastidi o complicazioni che fanno perdere anche ore di lavoro o giornate intere non sono piu’ un problema. Come tutti sappiamo le tegole che oggi vengono vendute e pubblicizzate sul mercato sono ben diverse da quelle che c’erano un tempo anche se quelle dei vecchi palazzi o semplicemente delle vecchie case resistono ancora oggi e la manodopera e’ veramente ridotta al minimo. Tante volte capita che durante l’inverno con la caduta di abbondanti piogge le camere filtrano l’acqua all’interno facendo ingottire le pareti. Il problema e’ sicuramente dovuto alle tegole del tetto che per il forte vento o la resistente pioggia vengono smosse come se fossero proprio dei denti. Ma che cos’e’ la tegola? E’ semplicemente un manufatto in quanto fatto interamente a mano realizzato in materiali resistenti ma molto leggeri. I prodotti utilizzati per la realizzazione sono il laterizio, l’ardesia, il legno, il cemento ma anche alcune volte il metallo. Le forme possono essere varie come quelle portoghesi che presentano un’ onda e una parte piana, l’embrice o tegola romana, di forma piana con bordi rialzati. Per procedere alla sostituzione delle tegole e’ importante rivolgersi se non si hanno le capacita’ a delle imprese edili che verranno a casa e molto semplicemente toglieranno incominciando dalla piu’ esterna ossia da quella non legata o addossata a nessun’altra tegola per procedere in seguito con le altre. A questa operazione seguira’ lo smistamento delle tegole ancora utilizzabili e quelle no. La pulitura e’ molto importante, a questo seguira’ la parte piu’ importante ossia il lavoro finale. Le tegole verranno adagiate su un graticcio di listelli di legno o cordoli di malta per tenerli distaccati dalla struttura sottostante.La presenza di aereatori e’ molto importante e deve essere ripetuta ogni 6 o 8 mq di copertura. Tutto questo per una buona ventilazione. A casa di mia madre qualche inverno fa abbiamo avuto questo problema e devo dire che grazie all’efficienza dell’impresa il problema e’ stato risolto in poche ore. I prezzi come in tutte le cose variano per un insieme di circostanze che possono essere le ditte , i materiali, le regioni la quantita’ di metri quadri da ricostruire. In genere al metro quadro in quasi tutte le nostre regioni facendo una posa in laterizio si va da 86,00 euro per arrivare massimo a 100,00 euro. Non vedo alcun svantaggio se non il disaggio di poche ore di avere operai sulla “propria testa”. I vantaggi sono sia il prezzo sia la tranquillita’ di salvare le pareti di casa dall’umidita’. Una buona regola e’ quella di seguire il giorno prima dei lavori il meteo regionale in quanto in caso di pioggia o vento e’ bene rinviare i lavori.

sostituire tegole

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>