Come sostituire la pompa del carburante di un auto

Ecco quali sono i passi da seguire per sostituire la pompa del carburante dell’automobile. La prima operazione da compiere consiste nel staccare la batteria per questioni di sicurezza. È sufficiente lasciare sfilare il morsetto della massa: ciò è necessario per impedire la formazione di scintille causata da contatti accidentali mentre si è al lavoro con il serbatoio. Ovviamente, ma è sempre bene ribadirlo, durante il lavoro non bisogna assolutamente fumare. A questo punto bisogna rimuovere il cuscino del sedile posteriore, sollevandolo (solitamente non sono presenti dadi o viti, ma fermi elastici). Sul fondo dell’auto, quindi, troviamo gli accessi alla pompa del carburante e ai galleggianti del serbatoio. Ora non bisogna fare altro che togliere la botola svitando le viti, prestando attenzione anche a togliere la guarnizione situata sotto il coperchio, senza, ovviamente, rovinarla. Ci troveremo di fronte alla tubazione mandata del carburante, al connettore galleggiante e al connettore dell’alimentazione della pompa. Quest’ultimo è quello che deve essere rimosso per primo, svitando i dadi che tengono fermo il galleggiante. È necessario tenere in considerazione le rondelle situate sotto i dadi, per impedire che esse cadano nel serbatoio nel momento in cui rimuoviamo il galleggiante. Una volta rimossi tutti i dadi, è possibile estrarre il galleggiante: operazione che si esegue senza applicare alcuna pressione. In genere il galleggiante non è più lungo di trenta centimetri. L’operazione deve essere compiuta in maniera delicata e lentamente, per permettere al carburante che rimane di cadere all’interno del serbatoio. Una volta estratto, bisogna piegarlo per far sì che il carburante esca, impedendo che si sporchi tutto il vano della pompa. È consigliabile, comunque, posizionare della carta assorbente o uno straccio vecchio vicino, in modo da evitare ulteriori problemi. Una volta rimosso il galleggiante, possiamo metterlo in posizione verticale in un luogo asciutto, evitando che si sporchi con la polvere o per terra. Ora non rimane che sfilare il tubo di mandata della benzina. Attenzione, perché durante questa operazione potrebbe cadere del carburante nel vano pompa, quindi anche in questo caso è bene avere della carta assorbente a portata di mano. Per estrarre la pompa, basa ruotare il coperchio. Nel caso in cui questo passaggio si rivelasse difficile, ci si potrà aiutare con un pezzo di legno e un martello, picchiettando sul coperchio lungo la circonferenza. Una volta liberata la pompa, si può estrarla. La pompa deve essere estratta facendo attenzione a non forzare troppo, se sentiamo un’alta frizione: in questo caso compiamo delle minime rotazioni da una parte e dell’altra per sbloccarla. Nella parte inferiore è situato il filtro, quindi l’estrazione totale della pompa non è possibile. Per completare l’operazione, bisogna inclinare il corpo pompa: a questo punto anche la parte rimanente del filtro può essere tolta. Ogni procedimento deve essere eseguito con delicatezza e senza forzature: calma e pazienza saranno indispensabili per non rovinare i vari strumenti e le diverse componenti dell’auto. Per montare la pompa nuova, ovviamente, a questo punto basterà eseguire tutte le operazioni descritte all’incontrario.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>