Come sostituire il filtro di ingresso in una lavatrice

Tutti noi abbiamo una lavatrice e siamo ben consci che tra i vari elettrodomestici ospiti delle nostra case e famiglie, certo la lavatrice è quello più usato, dunque necessita maggiore manutenzione per non incorrere in noiosi intoppi o guasti.
La durezza dell’acqua, gli additivi ed i saponi, le impurità, spesso provocano alcuni piccoli guasti al sistema interno del nostro apparecchio, allora un buon anticalcare ed una frequente pulizia di alcuni filtri eviterà brutte perdite d’acqua nel nostro bagno o lavanderia e sopratutto renderà più lunga e facile la “vita” del nostro elettrodomestico!
Spesso di certo vi siete rivolti ai tecnici dell’assistenza, pensando che, il sistema fosse molto complicato. E invece no, se abbiamo un elettrodomestico di facile smontaggio e riparo è proprio la nostra cara ed amata lavatrice.
Se amiamo il fai da te, se abbiamo qualche ora libera e sopratutto se vogliamo risolvere da noi, allora, mettiamocela tutta e, da oggi potremmo apprendere noi stessi come riparare con facilità il nostro elettrodomestico.
Innanzitutto, prima di procedere procuriamo cacciativi e ricordiamoci di staccare l’elettrodomestico dalla corrente.
La lavatrice ha pochi elementi interni e tutti posizionati in parti facilmente accessibili, infatti se smontiamo il pannello posteriore, troviamo subito la maggior parte di elementi, osserviamo e vediamo: la pompa, la cinghia, il termostato, il tubo di carico d’acqua, quello di scarico, la puleggia, la resistenza per il riscaldamento e le viti bloccanti il cestello.
Mentre, nella parte anteriore, in posizione comoda sono montati i filtri di scarico, se ben ricordiamo i modelli di qualche decennio fa, l’accesso al filtro era esterno, oggi no, le macchine sono più sofisticate, autopulenti, ma la posizione del filtro resta comunque di facile allocazione, per una perfetta manutenzione ogni tanto procederemo noi a lavare e spazzolare per bene il filtro di scarico dove spesso si accumulano piccoli residui.
Mentre il filtro di ingresso è quello posto nel retro della lavatrice in posizione alta.
Prima di tutto ricordiamoci di chiudere bene il rubinetto dell’acqua, dunque procediamo prima ad analizzare che tutto sia ben pulito (spesso l’acqua dell’acquedotto ha microdeposito che intasa i rubinetti) poi controlliamo che il tubo di collegamento sia in perfetto stato d’uso, smontandolo procediamo ad un piccolo ulteriore lavaggio con qualche detersivo idoneo, poi procediamo a smontare il micro filtro posto all’interno della lavatrice esattamente dove è collegato il tubo di carico.
Procediamo alla pulizia del filtro con spazzolino e se non bastasse con un piccolo cacciavite, delicatamente asportiamo i piccoli depositi esterni, rimontando facciamo attenzione che tutto sia sistemato con le giuste pendenze e che il tubo non abbia pieghe, utile è avere vicino il libretto di istruzioni.
Proviamo l’elettrodomestico, se funziona abbiamo fatto un ottima pulizia e la ripeteremo a cadenze semestrali, se invece l’acqua non si carica, smontiamo il pezzo e sostituiamolo con uno nuovo.
Il vantaggio del fai da te in questo momento di piccola crisi economica è sempre quello di risparmiare un pò e sopratutto di apprendere nuove cose.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>