Come sopprimere l’appetito in modo … creativo

Cominciamo col dire che sopprimere l’appetito non è sempre una buona idea. L’appetito è infatti uno stimolo fondamentale per la nostra sopravvivenza e inoltre ci permette di goderci uno dei piaceri che la cultura umana ha cominciato a elaborare fin dai suoi albori, vale a dire la gastronomia.
Ciò detto, quello che può essere utile sopprimere è l’eccesso di appetito, quella continua e ossessiva abitudine a rimpinzarsi di cibo o anche solamente a spiluccare in continuazione durante l’arco delle giornate.
Questa certamente è un’abitudine da sopprimere perché porta numerose conseguenze negative sia sotto il profilo della salute che sotto quello estetico, che vanno da quella più ovvia, vale a dire l’ingrassamento progressivo, ad altri disturbi gastrici o dermatologici.
Cerchiamo quindi metodi efficaci per imparare a controllare le nostre pulsioni verso il cibo e guadagnare un rapporto più sereno con l’alimentazione: ce ne saranno grati lo specchio e il portafogli.
Diamo la stura alla nostra creatività per affrontare questo problema. Se la causa dei nostri eccessi alimentari sono lo stress o la tensione legati al lavoro e alle responsabilità, cerchiamo di affrontare al meglio le nostre incombenze, ad esempio scommettendo con noi stessi di riuscire a vedere il lato comico delle situazioni. Oppure inventiamo delle regole da rispettare in modo rituale, che ci possono dare una mano. Un esempio? Se è lunedì posso mangiucchiare solo una volta, se è martedì per ogni boccone devo bere un intero bicchiere d’acqua, e via di questo passo … O ancora proviamo a immaginare che sia il nostro peggiore nemico ad essere affetto da appetito compulsivo e proviamo a immaginare le conseguenze nefaste sul suo aspetto: piano piano la soddisfazione che ci deriverà da questa fantasia sarà per noi un nutrimento alternativo e molto meno dannoso.
All’opposto, si può verificare che gli eccessi alimentari siano legati alla noia. Tutti ormai sanno che quando il tempo abbonda il cibo è un buon riempitivo. Per questo evitiamo di avere molti vuoti nelle nostre giornate: se il lavoro e gli impegni familiari e sociali non sono sufficienti ad assorbire la nostra attenzione, cerchiamo qualcosa che ci occupi al loro posto. Un rimedio vecchio ma sempre valido è un buon libro, magari giallo, che coinvolge di più. Non sarà un metodo molto creativo,ma sicuramente è efficace.
Altro modo per controllare la spinta a mangiare senza motivo è un modo che si usa anche per ridurre le sigarette: rimandare. Tutte le volte che vi viene voglia di aprire il frigo spingete in avanti di un quarto d’ora la realizzazione di questo desiderio. Pian piano riuscirete a dilazionare i vostri raid in cucina e la soddisfazione che ne ricaverete sarà un ottimo incentivo a continuare.
Infine evitate di avere in casa squisitezze di ogni tipo. Riempite il frigorifero solo dello stretto indispensabile, o se siete molto severi nei confronti di voi stessi, di cose che non vi piacciono.
L’importante però è non esagerare, perché altrimenti correte il rischio di sopprimere l’appetito, ma anche la vostra serenità: ogni tanto mandate in vacanza il vostro autocontrollo e fatevi una bella spanciata. Il giorno dopo le redini vi sembreranno più lievi.

sopprimere-lappetito-modo-creativo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>