Come socializzare con il vostro cane

Il cane è il miglior amico dell’uomo. Siamo altrettanto sicuri, noi uomini, di essere i migliori amici dei cani? Il modo in cui si affidano a noi è notoriamente legato ad una specie di antico patto di amicizia risalente all’alba dei tempi, almeno da quando l’uomo ha cominciato a civilizzarsi, lavorare la terra e stabilirsi, in maniera più o meno definitiva, in un determinato luogo geografico.
Cani pastori, cacciatori, lavoratori, scopritori di tartufi, soccorritori, difensori e guardiani. Nei secoli il più umano degli animali a quattro zampe ha modificato il suo patrimonio genetico conformandosi, tranne il lupo, all’attività dell’uomo principalmente per motivi di reciproca convenienza; il cane ha svariate qualità utili all’uomo, l’uomo è un ottimo procuratore di cibo per il cane. In base a questa ultima affermazione c’è da chiedersi quanto noi esseri umani gratifichiamo i nostri impareggiabili compagni.

Basta fare un giro nei canili dei nostri centri abitati per renderci conto di come, spesso, i cani finiscono per essere traditi dagli uomini. Possiamo dire altrettanto? Quanti casi di tradimento conoscete in senso contrario?
Il cane non solo è il migliore amico dell’uomo; è un amico fidato, incapace di provare rancore e portatore di felicità, amore e salute psichica per tutti noi. Se non è così, in certi casi, è a causa del nostro atteggiamento sbagliato nel rapporto con loro.

 

Come avere un buon rapporto con il proprio cane

In primis scordatevi questo termine: padrone. Voi non siete i padroni del vostro cane. Egli è membro della vostra famiglia. Un fratello, ecco la parola giusta. Se vi ponete con lui come un vero fratello, quello magari che non avete mai avuto ma che avete tanto desiderato, oppure il fratello che in realtà avete ma che è stato in grado (lui si!) di tradirvi, socializzare verrà in maniera del tutto naturale. Prima di prendere un cane è importante sapere almeno due caratteristiche su questo bellissimo essere: una a livello fisico ed un’altra a livello spirituale.

LIVELLO FISICO – il cane vede poco, ma fiuta molto. Percepisce gli odori a distanza, mappa il territorio col fiuto e conosce il mondo intero tramite l’olfatto; anche l’uomo.
Quando abbiamo a che fare con un cane già adulto da inserire in famiglia è essenziale avvicinarsi a lui cautamente e porgergli la mano aperta con il palmo rivolto in alto. Lui l’annuserà e, così facendo, saprà tutto ciò che c’è da sapere di voi.
LIVELLO SPIRITUALE – il cane ha un’anima immensa ed è dotato di capacità sensitivei notevoli. Sente letteralmente il nostro umore, le nostre paure, le nostre diffidenze e, ahimè, le nostre cattiverie.
Se il cane che prendiamo a vivere con noi è un cucciolo appena svezzato il processo di socializzazione è semplice. Bastano sane coccole, tanto gioco e mai, mai percuoterlo.
Per educarlo è sufficiente un tono di voce autorevole e, se dovete proprio sgridarlo, fate la pace quanto prima.
Se, invece, il cane è già adulto e viene da un canile ponetevi come genitori adottivi, veri e propri missionari e fategli dimenticare al più presto il trauma dell’abbandono che ha probabilmente vissuto. Come? Semplicemente amandolo con tutto il cuore!
Avere un cane per fratello non porta alcun svantaggio, solo vantaggi.

APPROFONDISCI LA GUIDA: Come socializzare con il vostro cane

socializzare-con-il-vostro-cane

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>