Come smettere di fumare

Chi tra voi lettori è un fumatore sicuramente avrà pensato, almeno per un attimo, di cambiare abitudini e rinunciare alle sigarette. Se siete ancora fumatore è ovvio che non ci siete riusciti (o neppure avete messo in atto il vostro buon proposito).
Esistono centinaia di modi diversi per allontanarsi con successo dal vizio del fumo, ma nessuno di essi funziona se non è alimentato dalla vostra volontà … una volta che si trova veramente la volontà tutto il resto sarà ininfluente, proprio come esistono centinaia di mezzi a motore diversi che possono condurvi in un luogo, ma occorre prima trovare la benzina … una volta trovata la benzina non importa quale sia il mezzo con cui raggiungerete la meta nè quanto impiegherete!
Più che farsi tutti quei calcoli su quanto si risparmi smettendo di fumare e su cosa potreste fare con quei soldi (calcoli che reputo inutili, in quanto un fumatore sa già che quei soldi lì preferisce spenderli in sigarette piuttosto che in una vacanza) dovreste indagare sul perché fumate: esistono sigarette fumate per rilassarsi, altre fumate per noia, altre ancora per spirito di convivialità … ma ad un’analisi attenta capirete che con un minimo di sforzo possono essere eliminate tutte quante: non fumare non vi renderà meno conviviali, proprio come, una volta perso il vizio, non vi renderà meno nervosi. La noia potete ingannarla in mille altri modi più efficaci (che ne so, portandovi dietro un lettore mp3 per ascoltare la vostra musica preferita mentre vi annoiate!) … e allora perché non smettere? … non vi dirò mai di farlo perché si risparmia, bensì perché fa male! l’unico motivo è questo: non capisco come molta gente possa dare importanza a chi cerca di convincerti che le sigarette a te fanno schifo, se fumi è ovvio che non ti fanno schifo (del resto il mondo è pieno di gente che dice “ho provato ma non ho fumato perché non mi piaceva” … chi passa questo step e fuma con regolarità evidentemente gradisce la sigaretta, dobbiamo essere onesti con noi stessi!) … bisogna avere l’onestà di dire a sè stessi “rinuncio a una cosa, anche se mi piace, perché conosco i rischi che si corrono”. Le statistiche parlano chiaro: nel mondo ogni giorno muoiono decine e decine di persone a causa del fumo, altre si ammalano e condurranno un’esistenza dolorosa fino alla morte, altri ancora magari non moriranno a causa del fumo ma affaticheranno il cuore, si condanneranno alla fiacchezza, al fiatone, al mal di testa e alle rughe precoci … sono talmente tanti i danni che arreca il fumo che sarebbe stupido non prendere neppure in considerazione l’idea di smettere. E questa è la risposta a “come faccio a smettere di fumare”, presa volontà è ininfluente smettere con il cerotto, i fiori di Bach, la psicoterapia, la sigaretta elettronica o altro, chi smette di fumare in questo modo spesso non ha nemmeno bisogno di supporti, perché ha la cosa più importante: la volontà di non fumare più!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>