Come smacchiare la pelle dalla tinta per capelli

Tingere i capelli in casa rappresenta un grande risparmio, ma può presentare anche qualche inconveniente: il pericolo di macchiarsi la pelle è sempre in agguato. Con qualche accorgimento, però, rimuovere le macchie senza danni sarà semplice e veloce. Ecco come fare.

 

 

Istruzioni

  1. Agite in fretta. In casi come questo la tempestività è di grande aiuto: la tinta ancora umida è più semplice da rimuovere dalla pelle, mentre sarà difficile rimuoverla una volta asciugata. Pulirla con rapidità vi eviterà di dover agire con eccessivi sfregamenti, che potrebbero causare alla pelle arrossamenti e irritazioni.

  2. Se ormai il danno è fatto e la tinta ha lasciato macchie o aloni scuri sulla pelle, magari sul viso o lungo l'attaccatura dei capelli, potete provare con un dischetto di cotone imbevuto di latte. La macchia dovrebbe schiarirsi con facilità, in più il latte non solo non irrita la cute, ma la lascia anche piacevolmente morbida e idratata. Infine, risciacquate via ogni residuo con un po' di acqua tiepida.

  3. Se non avete latte a disposizione, oppure occorre passare alle maniere forti, potete provare con del semplice sapone liquido da bucato. Questo metodo è sconsigliato per le zone più delicate (evitatelo, in particolare, sugli occhi) ma sarà perfetto per ripulire da ogni residuo di tinta le braccia e le spalle.

  4. Un rimedio preso in prestito dalle nostre nonne è quello di ricorrere al potere sbiancante della cenere. Quella del camino sarà perfetta, ma andrà bene anche della comune cenere di sigaro o di sigaretta. Imbevete nell'acqua tiepida un dischetto di cotone idrofilo, strizzatelo bene e poi sporcatelo con un pizzico di cenere: sfregato con delicatezza direttamente sulla macchia la cancellerà in un istante, senza irritare l'epidermide.

  5. A volte la soluzione ai problemi più fastidiosi è davvero a portata di mano. In questo caso basterà cercare nel mobiletto del proprio bagno del comune dentifricio. Una goccia ha un grande potere sbiancante e sarà sufficiente sfregarlo direttamente sulla macchia o sull'alone perché svolga la sua funzione schiarente. Potete distribuirlo sulla zona da trattare con un vecchio spazzolino, avendo cura di non premerlo con forza sulla pelle, oppure semplicemente con il dito dopo aver inumidito la zona.

  6. Può capitare che la macchia di tinta si sia ormai completamente asciugata e proprio non ne voglia sapere di venir via. In questo caso la soluzione giusta, purché la zona da trattare non sia facile alle irritazioni, può essere quella di svolgere un leggero scrub sulla pelle. Sarà sufficiente un pizzico di bicarbonato o di sale fino da cucina, da mescolare a una goccia di sapone liquido e passare direttamente sull'epidermide macchiata dalla tinta con un leggero movimento circolare.

tinta capelli

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>