Come si sintonizza il digitale terrestre

Entro la fine del 2011 scatterà il termine ultimo per il passaggio definitivo al segnale in digitale terrestre da quello analogico. È un passo importante visti gli enormi vantaggi del segnale digitale, quali ad esempio la varietà di canali presenti per singola frequenza, calo dei disturbi e dell’effetto eco sul segnale stesso e qualità delle immagini, ben più chiare e nitide. Infine, uno dei vantaggi principali del digitale terrestre è l’utilizzo dell’impianto televisivo preesistente. Questo, ad esempio, non è possibile con un altro tipo di tecnologia di ricezione, quale è il digitale satellitare, che richiede una antenna parabolica dedicata. Per la ricezione del digitale terrestre, è possibile ricorrere all’acquisto di un decoder oppure di un televisore che già lo include. In entrambi i casi, per poter ricevere i canali è necessario procedere con la sintonizzazione, manuale o automatica, del decoder. Il primo passo sarà, comunque, quello di premere il tasto “Menu” del telecomando del digitale (o del televisore se il decoder è incorporato) e scorrere le varie voci fino alle “Impostazioni”. Quindi, scegliere “Ricerca canali” tra le operazioni possibili, quindi “Installazione”. Qui la scelta possibile è fra ”Manuale” o “Automatica” :
– “Ricerca Manuale” : per ogni stazione si potrà decidere di inserire esplicitamente il “Numero canale” o la “Frequenza Mhz”. Inseriti i dati, attendere qualche istante perché la sintonizzazione avvenga. Quindi il canale apparirà con immagini visibili sullo schermo. Procedere con la memorizzazione premendo il tasto “OK”, scegliendo se si desidera anche la posizione nella lista dei vostri canali. Ripetere la stessa operazione per ogni canale da sintonizzare.
– “Ricerca Automatica”: il decoder , attraverso la funzione di LCN (Logical Channel Numbering, presente solo su decoder riportanti il bollino DGTVi), autonomamente effettuerà una selezione di canali in un ordine prestabilito, al termine della quale sarà sempre possibile variare posizioni e scelte dei canali.
Terminato l’inserimento dei vari canali, con il tasto “Exit” o “Menu” del telecomando, si uscirà dalla funzione di sintonizzazione. La lista dei canali memorizzati è visibile con il tasto “LIST”. Verificare nel manuale del decoder, eventuali funzioni specifiche. Sicuramente, non tutti i decoder sono uguali potendo scegliere tra differenti categorie di appartenenza, e come funzionalità (ricezione dei soli canali in chiaro piuttosto, ad esempio, che ricezione anche di canali a pagamento, ossia i decoder MHP) e come fascia economica : si può partire da un costo di quindici euro circa a decoder anche intorno ai trecento euro (basti pensare al decoder Mediaset Premium On Demand). Tra i vantaggi più evidenti dell’utilizzo del segnale digitale terrestre, sicuramente vanno annoverati : il multicanale audio, presenza di sottotitoli, i servizi interattivi MHP. Alcuni svantaggi sono la mancata copertura di tutte le zone geografiche e il segnale che risulta avere potenza inferiore all’analogico (in alcuni casi potrebbe essere necessario amplificarlo o aggiornare l’impianto preesistente).

si-sintonizza-il-digitale-terrestre

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>