Si può diventare intelligenti? Ecco come…

Molto spesso l’uso del termine intelligenza è decisamente sbagliato. Lo si fa con leggerenza, senza valutare una delle cose più evidenti di tutte: non esiste un solo tipo di intelligenza. Senza avere una laurea in psicologia, voi stessi vi renderete conto di come essere più bravi in qualcosa, non significa esserlo in tutto. Essere bravissimi sportivi, non significa essere ottimi letterati o matematici, ed essere ottimi matematici non vuol dire essere abili artisti. Insomma, parlare di intelligenza sommariamente è davvero fuorivante e soprattutto non è corretto e può provocare degli ingiusti casi di scompensi di fiducia in se stessi. Teniamo sempre presente che ognuno di noi ha una intelligenza più sviluppata delle altre, l’improtante è saperla riconoscere ed allenarla. Eppure, si può diventare più intelligenti? Ovvero, acquisire anche altri tipi di intelligenze? La risposta non esiste. Eppure si può migliorare, come in tutto. Vediamo insieme qualche consiglio che può aiutarci a sviluppare le “varie” intelligenze, anche se è naturale che non in tutte potremmo raggiungere risultati apprezzabili e se ci riflettete bene nemmeno ci tenete davvero a diventare bravi in tutto ( perché esistono campi d’applicazione di un’intelligenza che non vi interessano minimamente.).

Iniziamo con le intelligenze linguistiche: l’intelligenza linguistica è collegata alla capacità di imparare schemi di lingue che non sono la nostra natìa. Questo è un’intelligenza molto compelssa che richiesa come prima cosa applicazione e costanza quotidiana per dare frutti. Se si riesce ad imparare una lingua straniera alla perfezione, saremo più intelligenti in questo campo e col tempo, anche imparare altre lingue diventa più semplice.

Intelligenza matematica: forse è l’intelligenza più comunemente conosciuta. Come fare ad aumentarla? Tenendo presente quanto detto riguardo ciò a cui si è portati naturalmente, la matematica ha la capcità di essere in buona parte automatica. Allora è importante esercitarsi tantissimo con esercizi sempre più complessi, una volta imparate le regole. Le regole conosciute bene permettono di avere la chiave per qualsiasi cosa in matematica.

Intelligenza comunicativa: questa è una delle più delicate e preziose. Ci permette di stabilire un’empatia con chi ci è vicino e capire come e cosa la persona che ci è vicino vuole o vorrebbe. E’ qualcosa di molto istintivo, tuttavia spesso basta ascoltare qualcuno senza dargli l’idea di volerlo giudicare per permettergli di aprirsi. Se impariamo a conoscere molte persone, vediamo dei tipi di comportamenti che ritornano e riusciamo ad entrare in una sorta di empatia con le persone che ci sono attorno, avvertendo e catalogando, forse con un pizzico di superficialità, a vista.

L’intelligenza spaziale: si tratta della capacità nelle attività fisiche. Sebbene molti pedano le speranze, sicuri di essere degli imbranati cronici, c’è sempre da ricredersi. Trovare uno sport adatto al proprio modo di fare è importante: se siamo collaboratori i giochi di squadra fanno per noi, se siamo tipi solitari il tennis, il ciclismo ci sono congeniali. Insomma, basta conoscersi bene. Allenarsi poi con costanza e trovare la passione per qualche attività fisica fa miracoli: basta volerlo davvero come in tutto.

si-pu-diventare-intelligenti-ecco

1 comment

Leave Comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>