Come si legge la mano

Andiamo a scoprire come si legge la mano. La cosa più importante di cui tenere conto è la linea della vita, che consente di conoscere la durata della nostra esistenza. Prima di analizzare nello specifico la linea della vita, ricordiamo che l’ideale sarebbe leggere entrambe le mani: se si sceglie una sola mano, ai mancini si dovrà leggere la sinistra, agli altri la destra. Dicevamo della linea della vita: essa si origina tra l’indice e il pollice, al di sotto del monto di Giove. Prosegue verso il monte di Venere, contornandolo, e quindi finisce in corrispondenza della rasetta. Una linea breve e svincolata indica una persona con la mente solida, dal carattere leale, mentre una linea lunga e larga caratterizza un individuo il cui carattere è collerico. Un soggetto piuttosto debole dal punto di vista della personalità presenta una linea interrotta e lunga, mentre le persone combattive possono notare come la propria linea si decisamente grossa. Per quanto riguarda le linee senza interruzioni e lunghe, invece, le troviamo in individui dall’umore piuttosto stabile e dal carattere eccellente, là dove, d’altro canto, una persona collerica è caratterizzata da una linea poco profonda. Gli uomini con personalità docile hanno una linea delicata, nel cosiddetto angolo supremo, e piuttosto apparente, mentre gli infedeli, freddi, duri e incostanti, hanno una linea svincolata ma lunga. Se è presente un triangolo in corrispondenza del monte di Giove, all’estremità della linea, è simbolo di grandi disillusioni, mentre una persona felice della propria condizione e fortunata presente alcune stelle all’inizio della linea, verso il monte di Venere. Chi viene calunniato dalle donne si caratterizza per tre stelle nella linea, mentre una stella situata tra il monte di Venere e la linea della vita è sintomo di un individuo che diventerà famoso in virtù del suo cervello ingegnoso. Continuiamo segnalando che la perdita dei beni viene indicata da un triangolo verso il monte di Venere, al principio della linea. Una piccola croce, situata in qualsiasi posto ma specialmente all’estremità della linea, è emblema di una vita ricca nella vecchiaia e felice, mentre chi verso la rasetta nota che la linea della vita è recisa deve temere gravi caduta. Dovrà abituarsi a perdere i capelli, invece, chi in prossimità della rasetta nota sulla mano una croce piccola. Concludiamo evidenziando che il palmo può essere diviso in sette sezioni, ciascuna delle quali fa riferimento a un pianeta diverso. In particolare sulla percussione o monte della mano si trova la Luna, mentre sul monte del mignolo c’è Mercurio. Venere è situato sul monte sotto il pollice, mentre Saturno sta sul monte del medio. Sul monte dell’indice c’è Giove, mentre sul rialzo dell’anulare c’è il Sole. Infine, Marte è presente nel triangolo costituito dal cao della mano. Chiudiamo mettendo in evidenza che la linea della vita è una delle sei linee che compongono la mano. Le altre sono la linea naturale, la linea della prosperità, la linea mentale, la rasetta, la linea epatica o del fegato, che origina all’estremità della linea naturale. Le diverse linee, infine, formano tra loro degli angoli, chiamati angolo supremo, quadrangolo, angolo dritto e angolo sinistro, formato dall’incontro tra la linea naturale e la linea del fegato.

leggere mano

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>