Come si gioca a nascondino

Il gioco del nascondino è uno di quei passatempi che hanno divertito da sempre e durante tutte le generazioni. Nel tempo questo gioco ha poi assunto più varianti, con aggiunte ludiche più o meno interessanti, ma l’ anima del gioco rimane sempre la stessa: il divertimento.
Il gioco è molto semplice da fare e non comporta l’utilizzo di materiale specifico e può addirittura adattarsi ad essere giocato in casa, a meno che non abitiate per davvero in un monolocale.
Giocare a nascondino è molto semplice:
1 . per prima cosa più si è e meglio ci si diverte
2 . cercate un luogo per il gioco dove si abbia la possibilità di potersi nascondere in diversi punti e dove però ci sia anche la possibilità di correre ( e si, a nascondino si corre eccome!!! )
3 . fate la conta per scegliere la persona che dovrà stanare tutti i partecipanti oppure in alternativa qualcuno può farsi avanti come volontario per contare
4 . decidete fino a che numero questa persona dovrà contare prima di cominciare la ricerca dei partecipanti nascosti
5 . di solito molto dipende dal numero di giocatori e dalla grandezza dell’ ambiente: se siete in casa, contare fino a 50 sarà più che sufficiente
6 . la persona che fa la conta non dovrà imbrogliare nè sbirciando dove gli altri partecipanti si nascondono, nè imbrogliare cercando di contare più velocemente
7 . mentre colui che conta si mette al muro di spalle con gli occhi chiusi e fa la conta, gli latri giocatori si dovranno nascondere nei posti più sicuri e più impensati
8 . una volta finito di contare, nessuno potrà più muoversi e il contatore comincerà al ricerca per stanare gli avversari
9 . quando colui che conta riesce a scovare qualcuno, deve correre velocissimo alla sua postazione ( al muro della conta ) e toccando il muro dire ” beccato – – – dietro al – – – ” ovviamente al posto dei trattini andrà il nome di chi il contatore ha beccato e il luogo dove lo ha trovato
10 . se colui che conta riesce ad arrivare prima al muro di conta rispetto all’ avversario, allora sarà quest’ ultimo a dover ricominciare la conta perchè ha perso
11 . se chi viene scovato riesce ad arrivare per primo rispetto al contatore, può urlare sia ” tana ” e quindi liberarsi solo per sè, sia ” libera per tutti ” e in quel caso terminare il gioco e far fare di nuovo la conta al contatore.
Ad ogni modo il nascondino è il passatempo ideale per far divertire i bambini in un gioco semplice e non aggressivo, dove sono al velocità e la furbizia sono alla base di una sana e giocosa competizione. Proponetelo ai vostri figli come gioco e magari inventate anche qualche variante simpatica giusta per l’ occasione.

nasco

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>