Come si gioca a Monkey Pirate Robot Ninja Zombie

Chi non ha mai giocato a sasso, carta, forbici o meglio al gioco conosciuto con il nome di “ Mora cinese ”? Monkey Pirate Robot Ninja Zombie è la nuova versione d’ oltre oceano dell’ antico passatempo che molti di noi avevano da bambini. Si tratta di un gioco di ruolo molto semplice da imparare e da poter svolgere in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo. L’unico elemento necessario è essere in cinque giocatori. Come lo stesso nome suggerisce ognuno formerà con la mano l’immagine corrispondente a ciascun ruolo: per Monkey occorrerà unire il dito anulare con il pollice; per Pirate bisognerà imitare una pistola; per Robot proseguire con la chiusura del pugno della mano; per Ninja tenere il palmo della mano aperto e disteso con le dita unite tra loro e il pollice ben attaccato all’ indice; per Zombie tenendo il palmo verso il basso lasciare le dita semi – aperte proprio come uno zombie. Ogni personaggio può battere altri due personaggi e può a sua volta essere battuto da altri due partecipanti. I giocatori iniziano a contare da uno a cinque o, ancora meglio, iniziano a chiamare ad alta voce i vari personaggi: “ Monkey ! Pirate ! Robot ! Ninja ! Zombie !”. Alla fine del giro si forma la mano in uno dei cinque gesti. A questo punto chi batte chi? La scimmia inganna il Ninja e stacca la spina al robot. Il robot strozza il Ninja e schiaccia con la sua mole lo zombie. Il pirata annega il robot e trafigge con la spada la scimmia. Il Ninja sconfigge il pirata con un abile colpo di karate e decapita con una mossa secca lo zombie. Infine lo zombie mangia vivo il pirata e uccide crudelmente la scimmia. Rispetto alla ” vecchia” mora cinese, Monkey Pirate Robot Ninja Zombie, comporta molta più interazione tra i partecipanti: può a suo modo trasformarsi da un semplice gioco di ruolo a un vero e proprio gioco delle parti! Risulterà molto più divertente, infatti, se sarà accompagnato da suoni e gestualità che richiamano direttamente i cinque personaggi. Si potranno quindi dimostrare le proprie doti nell’ imitazione o la propria forza fisica stando attenti a non farsi male! Può risultare importante anche la componente psicologica cercando di intuire le mosse dell’ avversario e sconfiggerlo prima che lui uccida noi con un colpo imprevisto di karate o un tocco di spada da vero pirata ! Un’ altra idea per rendere il passatempo più interessante è stabilire dei premi per chi riesce a rimanere in vita: un modo simpatico per farsi pagare una birra dagli amici!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>