Come si formano le smagliature

Come si formano le smagliature? Quando si parla di smagliature si fa riferimento alla rottura di fibre elastiche di una parte della pelle chiamata derma. Esse in realtà non solo altre che dei segni profondi, molto simili a cicatrici, che all’inizio presentano un colore rosso porpora, quando sono ancora eliminabili in quanto transitorie, e poi con il passare del tempo diventano bianche e quindi semitrasparenti. Esse segnano in maniera esteticamente poco gradevole la parte alta delle cosce, la zona addominale e talvolta anche le braccia. Le smagliature rappresentano un danno della pelle che non può essere rimosso. La cura migliore è costituita dalla prevenzione. In ogni caso, una volta che la smagliatura è comparsa, essa può essere curata e resa meno evidente. Le smagliature possono fare la propria comparsa a qualsiasi età, tanto nell’uomo quanto nella donna, anche se è nei soggetti di sesso femminile che si ravvisa principalmente questo tipo di inestetismo. Ma perché si formano le smagliature? Il motivo principale deve essere individuato nell’assenza di elasticità della pelle. Quando si fa riferimento all’elasticità della pelle si parla di una caratteristica dermatologica che mette in evidenza la capacità della cute di ripristinare il suo aspetto originario dopo essere stata sottoposta a pressioni o stiramenti. In particolare, questo tipo di processo è reso possibile dalla presenza di fibre di collagene e fibre di elastina nel derma, che sostengono nei suoi strati superficiali l’epidermide, e dall’integrità del cosiddetto film idrolipidico di superficie. All’interno del derma, le fibre di elastina svolgono un ruolo molto importante, nel senso che esse sono disposte con una struttura tale che garantisce l’elasticità in ogni situazione e in qualsiasi tipo di sollecitazione. Nella pelle, l’alterazione e la diminuzione di elastina provoca cambiamenti gravi, che vanno a incidere sulle funzionalità. In particolare, segnaliamo come nella pelle le fibre elastiche si trovino intrecciate con fibre di collagene, che formano un reticolo che consente di fornire alla cute elasticità, sostegno e tonicità. Va messo in evidenza, in ogni caso, che l’elasticità subisce una degenerazione fisiologica con il passare degli anni, ma anche per colpa dei radicali liberi, dell’esposizione al calore, dei raggi solari. Altri fenomeni che favoriscono le smagliature sono l’obesità, la gravidanza e in generale variazioni brusche di peso. Non solo. Nel caso di attività sportive che determinino un aumento della massa muscolare consistente, la pelle va incontro a una forte trazione che potrebbe modificare l’omogeneità del tessuto della pelle. Allo stesso modo, nel corso della gravidanza gli effetti deleteri sulla cute sono notevoli, per via delle tensioni a livello addominale. Il derma viene sottoposto a una sollecitazione importante anche nel caso di cambiamenti di peso notevoli nel giro di poco tempo: non solo per aumento ponderale, ma anche per dimagrimento. In sostanza, dunque, la smagliatura altro non è che l’effetto di un danno subito dalla pelle, non direttamente connesso a un aumento di peso, ma che da esso può essere provocato. Un semplice inestetismo che tuttavia può disturbare molto, e che può compromettere la bellezza della zona del corpo interessata.

smagliature

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>