Come si fa il calcolo delle settimane di gravidanza

Scoprire di essere incinta e di aspettare il figlio tanto desiderato porta una felicità senza uguali nei nuovi genitori che si preparano all’evento.
In questo cambiamento ci sono ansie paure e gioia che tutti assieme si tramutano in un cambiamento significativo nei genitori.
Di solito ci si accorge di essere incinta solo quando non vediamo arrivare il nostro ciclo mestruale, però non abbiamo la conferma effettiva e pertanto solo un test di gravidanza o meglio degli esami ematici possono confermare la presenza di beta HCG che nella donna in gravidanza si determina una situazione ormonale che preannuncia una gravidanza.
La gravidanza inizia con il concepimento, cioè il momento in cui lo spermatozoo dell’uomo incontra l’uovo maturo della donna nella tuba e lo feconda.
Una volta che l’uovo viene fecondato, intraprenderà il suo viaggio fino ad arrivare nell’utero per annidarsi alla parete uterina nella posizione favorevole per la crescita.
L’annidamento sarà favorito da diversi fattori e corrisponderà tra il settimo e l’ottavo giorno di concepimento o fecondazione.
Ma la donna non si renderà conto di questi cambiamenti, poiché verso la quinta settimana si renderà conto che qualcosa di strano comincia a verificarsi poiché manca il ciclo mestruale.
Ma per avere certezza della sua gravidanza possono passare anche otto settimane, dipende tutto da molti fattori come per esempio un ciclo irregolare o per fattori di esami della gravidanza tardivi.
Ricordatevi che la gravidanza è di 9 mesi che corrispondono a 40 settimane.
Tralasciamo il discorso di poter partorire prima o dopo le 40 settimane ma consideriamo una gravidanza standard.
Di seguito vi elencato le settimane e il mese di corrispondenza della gravidanza.
4 settimane e 3 giorni corrispondono alla fine del primo mese di gravidanza.
8 settimane e 5 giorni corrispondono alla fine del secondo mese di gravidanza.
13 settimane e 1 giorno corrispondono alla fine del terzo mese di gravidanza.
17 settimane e 4 giorni corrispondono alla fine del quarto mese di gravidanza.
21 settimane e 6 giorni corrispondono alla fine del quinto mese di gravidanza.
26 settimane e 2 giorni corrispondono alla fine del sesto mese di gravidanza.
30 settimane e 4 giorni corrispondono alla fine del settimo mese di gravidanza.
35 settimane giuste corrispondono alla fine del ottavo mese di gravidanza.
40 settimane giuste corrispondono alla fine del nono mese di gravidanza.
Il calcolo è matematico e non ci piove e non ci sono dubbi.
La mia gravidanza è stata abbastanza regolare poiché ho cominciato a contare le settimane dall’ultima volta che ho avuto il mio ciclo mestruale.
Logicamente ci sono molti siti gratuiti che aiutano la neo mamma nel calcolare la data presunta del parto, basta che come riferimento ci ricordiamo quando è stato l’ultimo ciclo mestruale.
Anche degli esami ematici ci possono aiutare a capire le settimane di gravidanza, poiché nel conteggio delle beta HCG aumentano in base alle settimane di gravidanza e questo nella parte iniziale della gravidanza.
I svantaggi di una gravidanza sono tutti legati agli ormoni ballerini che stravolgono il corpo della donna e la prepara per il parto e per le fasi successive come ad esempio l’allattamento.
Mentre i vantaggi nella gravidanza sono tutti legati a questa vita che cresce dentro la donna e che si crea un legame fortissimo e istintivo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>