Come scrivere una nota di ringraziamento

La prima cosa da sapere è che il contenuto deve essere il più sincero possibile ,cercando di evitare parole di convenienza che risulterebbero di cattivo gusto .Cosa molto inportante per iniziare e scegliere la carta adatta ,questo dipende da chi deve riceverla se è una persona anziana dovrà essere classica se è una persona giovane,potete anche sbizzarrirvi di più ma il mio consiglio è di optare per una carta bianca semplice che vada bene per tutti.Un ottima lettera di ringraziamento va scritta a mano,usando una buona calligrafia e possiamo iniziarla scivendo dopo la data caro o cara seguito dal nome e dal grado di parentela che ha con noi.Parliamo ora della lunghezza che deve avere anche questo e dipeso dalla confidenza che c’è con il destinatario,se è qualcuno che conosciamo da poco sarebbe meglio limitarsi ad una lettera breve,se invece è qualcuno che conosciamo da tempo o un parente possiamo dilungarci magari ricordando qualche vecchio anneddoto.Se abbiamo ricevuto in dono una somma di denaro sarà ottimo scrivere cosa hai intenzione di comprarti ,sottolineando l’inportanza di tale dono.Ugualmente se il regalo ricevuto e un oggetto più o meno vale la stessa regola,far presente la bellezza dell’oggetto magari aggiungendo che era proprio quello che si desiderava.La dove è possibile e se si ritiene corretto,possiamo allegare un invito a pranzo o anche solo un mazzo di fiori o un dolce ,tenendo conto dei gusti del destinatario.Personalmente io ritengo giusto mandare i ringraziamenti se il regalo ricevuto ha un certo valore ,qui non esiste una regola precisa ma sta a noi decidere in base appunto al valore dell’oggetto.Infatti se il regalo fosse di valore basso basterebbe una telefonata ,una lettera risulterebbe esagerata.Un altro buon consiglio è se la situazione lo permette di non affrancarla,magari farla recapitare da un fattorino accompagnandola come dicevo prima da un mazzo di fiori o un dolce,in questo modo si differenzia dal resto della corrispondenza quasi a renderla speciale.Il mio ultimo consiglio e rivolto a chi come me ama stupire le persone a cui vuole bene ,parlo per esperienza personale in quanto tempo fa ricevetti un regalo da una persona conosciuta da poco e questo fatto mi spiazzò .Ammetto che allora feci una brutta figura perchè non sapevo come comportarmi,ma come si dice l’esperienza serve a non sbagliare in futuro .Passiamo alla fase finale dei nostri ringraziamenti,se vogliamo invitare a casa nostra il destinatario è meglio scriverlo alla fine della lettera ,rinnovando la nostra felicità per il dono concludendo più o meno così:nel salutarti rivolgo a te linvito a venire a casa mia quando ti sarà possibile per un tè o un caffè abbracci seguiti dal nostro nome.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>