Come scrivere un CV vincente

Il curriculum vitae è il biglietto da visita di una persona. Ancora prima di poter effettuare un colloquio di lavoro i responsabili delle Risorse Umane di un’azienda hanno a loro disposizione quelle che sono informazioni sintetiche e precise sulla persona da contattare e se questa ha tutte le carte in regola e i requisiti necessari per ottenere quel lavoro. Di solito un curriculum è composto da due o tre pagine in cui sono contenuti informazioni personali, sull’istruzione, sui lavori effettuati e anche informazioni su attitudini e competenze varie. Esistono molti tipi di curriculum, alcuni hanno una griglia standard, in cui basta inserire le parti mancanti. Altri possono essere compilati ex novo in modo da rendere anche la propria presentazione originale. Personalmente nella stesura del proprio curriculum consiglio di essere sintetici e precisi, chiari e puntare al centro. Per colpire nel segno ed essere vincenti si devono tenere ben presenti i propri obiettivi e il modo in cui si vogliono raggiungere, la strada da percorrere e quali possono essere i modi per ottenere il proprio lavoro dei sogni. Non bisogna mentire o essere esagerati, un buon curriculum si basa sulla chiarezza e la semplicità. Un curriculum troppo pompato sarà facilmente smascherato in sede di colloquio, meglio essere sinceri e mostrare fin da subito di sapere dove si vuole andare e in che modo. Bisogna scrivere un curriculum anche in funzione della carica che si vuole ottenere. Meglio puntare l’attenzione su esperienze lavorative più in linea con quel lavoro. E’ possibile poi porre maggiore enfasi anche su esperienze extra, come soggiorni di studio all’estero, conoscenza di più lingue straniere, partecipazioni ad associazioni e volontariato. Saper lavorare bene in gruppo, rispettando gli obiettivi sono qualità che hanno emergere un curriculum rispetto ad un altro. Essere sintetici e colpire nel segno sono doti molto importanti quando la carica è ben ambita. In un curriculum vincente non devono poi mancare mai la lettera di presentazione e anche altri allegati che possono risultare interessanti per il profilo.
Scrivere un curriculum non ha costi, su internet è possibile trovare anche i modelli europei su cui basarsi,a costo zero, inserendo solo le informazioni necessarie a compilare le tabelle. E’ possibile poi chiedere la consulenza a centri privati per l’inserimento e l’impiego in questo caso i costi possono variare anche nell’ordine delle decine di euro. Sono molti gli svantaggi se non si scrive un buon curriculum, non solo si rischia di fare una fatica inutile ma anche di non essere presi in alcun modo in considerazione per la posizione che si vorrebbe. Un esaminatore delle risorse umane da solo uno sguardo veloce ad un curriculum, quelli troppo lunghi oltre ad essere pieni di dettagli, che potrebbero anche essere omessi diventano troppo dispersivi. Meglio puntare alla qualità e all’essere sintetici, cercando di fare centro con informazioni adatte e specifiche per l’area d’interesse. I vantaggi se si fa questo sono di essere magari contattati per fare un colloquio di lavoro.

curri

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>