Come scrivere con la tendinite

Il termine tendinite è un termine fin troppo ampio, al suo interno si racchiudono una serie di patologie (gravi e non gravi) che interessano queste importanti strutture formate da fibre, le quali hanno il compito di legare i muscoli alle ossa.
Capita molto spesso che quello che colpisce le nostre braccia e le nostre gambe sia solo una tendinite, spesso non grave, causata dalla nostra poca attenzione e poca cura del nostro corpo. Spesso queste infiammazioni si creano a seguito di una ripetuta e prolungata sollecitazione di un determinato tendine, in particolare, questa fastidiosa patologia avviene a seguito di movimenti estenuanti per il muscolo ed il tendine perchè fino a quel giorno, quel determinato movimento, non l’abbiamo mai fatto o l’abbiamo fatto poche volte, da qui se ne deduce che il poco allenamento porta ad una più probabile infiammazione che, a volte, potrebbe aggravarsi e rendere sempre più difficile i movimenti del vostro braccio…

Con queste mie parole, non voglio certo spaventarvi, mai nessuno è morto di tendinite, anzi, io l’ho avuta e ri-avuta parecchie volte e mi è servito di lezione per capire che devo non sovraccaricare di sforzi i miei tendini.
Nel mio caso, come per molti musicisti, la tendinite è venuta a seguito di ripetute ore di studio dello strumento (in quel periodo suonavo solo il basso): mi venne una tendinite pazzesca (forse perchè fù la prima) e decisi che non avrei mai più suonato il basso. Ovviamente passata l’infiammazione mi precipitai sullo strumento per poterlo di nuovo suonare e , poco dopo, a seguito di vari concerti, mi rivenne un’altra tendinite, forse perchè la precedente non guarì mai totalmente. Se poi vi volete fare due risate, vi comunico che ebbi anche altre tendiniti nel momento in cui iniziai a suonare il pianoforte e la batteria.

Ma come fare a fare le solite azioni quotidiane con un braccio che appena viene mosso, scatena una serie di fastidiosissimi dolori, quasi allucinanti???
Io personalmente, visto che fui affetto più volte da tendinite, imparai a scrivere anche con la mano sinistra e così riuscìì a risolvere in maniera abbastanza pratica anche il problema della scrittura. Ovviamente gli inizi non saranno proprio una passeggiata, ma con un po’ di pazienza tutto è possibile, addirittura esiste gente che riesce a scrivere con i piedi!!!

Un’altra utile soluzione è sicuramente quella di sfruttare un personal computer dotato di tastiera. In questo caso vi basterà usare solo una mano per premere i tasti e, di conseguenza, scrivere delle parole.

Quello che vi raccomando assolutamente è di fasciare ben stretto il braccio, o l’avanbraccio infiammato, e fate in modo di muovere il tendine il meno possibile. Per esperienza personale vi posso assicurare che se la tendinite, o meglio, il tendine infiammato non guarisce completamente, vi porterete gli strascichi di dolore per molto tempo, sopratutto sarà più facile la ricomparsa nel caso ripetiate movimenti che sollecitano il tendine appena affetto da tendinite.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>