Scrapping a go go, tematica natalizia

Lo scrap è un’’arte. L’’ arte di creare collage usando materiali diversi tra loro in modo da creare effetti in rilievo. Nasce come un’’arte manuale, da realizzare con nastrini, stoffe, bottoni e simili ma di recente si possono realizzare dei buoni collage anche usando i programmi di grafica al computer.
Personalmente preferisco restare federe alle origini, mettendo in campo un po’ di manualità e di fantasia. Il periodo di Natale è uno dei più fertili per chi ama questo passatempo visto che si può pensare non solo a qualche cosa di tematico per decorare la propria abitazione,  ma ci si può anche mettere al lavoro per dare vita a dei simpatici ed originali doni da mettere sotto l’’albero di Natale per amici e parenti.

Come iniziare con lo scrap

In commercio, nei negozi di hobbistica e fai da te, si possono trovare dei kit già pronti, siano essi a tema natalizio oppure no. Nel periodo festivo, soprattutto nei negozi più fortini, questi kit abbondano e contengono tutto l’’occorrente per mettersi al lavoro: dal cartoncino ai nastrini, dai ritagli di stoffe a bottoni e decorazioni varie. Basta solo seguire le indicazioni e mettersi al lavoro.
Io, però, cerco sempre di essere un tantino più originale e, se possibile, mi piace riciclare materiale che trovo in casa o nella mia cassetta “degli attrezzi da lavoro” (ago, fili e tutto il resto).

Se si comprano dei kit già pronti basta assemblare e nulla più. Se invece si decide di essere più originali bisogna comunque prendere ispirazione da qualche modello esistente per fare in modo di dare una certa armonia a colori e forme.
Suggerisco, per il periodo Natalizio, di usare i classici colori del Natale (il rosso, il verde, l’oro), magari selezionando materiali un po’ ’più particolari del solito: bottoni lucidi e dorati, nastrini in organza o metallici, di quelli che si arricciano facilmente, decorazioni a forma di stellina (magari di quelle adesive che si vendono anche come chiudi pacco). Il pannolenci è un grosso aiuto: non solo si possono usare dei ritagli colorati ma vi si possono anche ritagliare delle forme particolari, a tema natalizio, da applicare sfruttando l’effetto volume che il pannolenci garantisce.

La tecnica da usare può essere personalizzata tenendo conto le regole di base che sono quelle di realizzare un collage, anche un po’c’ onfuso, perché no, purché nel complesso gradevole e capace di dare una buona impressione di sè. A ma piace molto usare, nel periodo natalizio, nastri a tema, di quelli che si vedono per chiudere i pacchi, soprattutto quelli piuttosto grandi, dorati, con decori di diverso tipo e che mantengono alla perfezione la loro forma senza perdere la loro consistenza come può capitare con i nastri di stoffa, soprattutto i più grandi.
Per l’occasione suggerisco, perchè no, anche l’uso di brillantini: si trovano in commercio delle penne che contengono brillantini con colla trasparente, ideali per essere applicati sulla stoffa in modo molto semplice.
Non amo l’eccessiva confusione per cui, anche se si vuole essere originali, meglio non esagerare con le commistioni di materiali.

APPROFONDISCI LA GUIDA: Come si fa decoupage su vetro
APPROFONDISCI LA GUIDA: Come fare candele profumate

scrapping-tematica-natalizia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>