Come scoprire chi copia i contenuti originali del web

Una delle cose più fastidiose, quando si pubblica un proprio contenuto in rete, è scoprire o venire a sapere che il frutto della nostra creatività è stato copiato, del tutto o in parte, senza l’indicazione della fonte o un ringraziamento.
In questa guida vedremo come scovare i plagiatori della rete e come tutelarsi dai loro furti di idee.

 

Istruzioni

  1. Uno dei servizi più completi è senz'altro "CopyGator". Giunti sulle pagine di questo tool, basta inserire il feed rss del nostro sito o blog nella sua mascherina di ricerca e lasciare che indaghi in giro per il web. La pagina degli esiti ci mostrerà dove e in che percentuale il nostro testo sia stato copiato. E' anche possibile sottoscrivere degli alerts per essere avvertiti ad ogni nuova...copia.

  2. Altro servizio molto completo è "Plagiarisma.Net": qui possiamo citare un link da far analizzare, incollare un testo o caricare un documento. Il servizio è disponibile anche come applicazione per Android o per Windows e come add-on per Firefox o Chrome.

  3. Più semplice, "Copyscape" si limita ad analizzare i link che ci limitiamo a sottoporre.

  4. Di livello intermedio, poi, "Plagium" permette di cercare un dato testo sia tra le news che nei social network: indicata la lingua e la percentuale di sensibilità, potremo precisare le opzioni avanzate "timeline" o "in tempo reale" a seconda del contesto di ricerca.

  5. Quasi tutti i servizi elencati, infine, consentono di apporre sul proprio sito o blog un badge per avvisare i propri lettori del fatto che i contenuti pubblicati sono vigilati dai tentativi di copia non autorizzata.

plagio

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>