Come scegliere una casa di cura in Italia

La nostra salute prima di tutto!
Seguiamo regimi alimentari dietetici, fatichiamo in palestra e quando dobbiamo cercare un buon medico o una buona struttura ospedaliera veniamo assillati dai dubbi.
Non sempre le cure di cui necessitiamo sono presenti nella struttura sotto casa o in alcuni casi, proprio questa struttura per svariati motivi non risulta adeguata alle nostre esigenze. In tempi di malasanità non è semplice affidare a cuor leggero la nostra vita, la nostra salute o quella dei nostri cari nelle mani di qualcuno che non conosciamo.
Che fare? Come informarsi? Come prendere la giusta decisione, sempre se questa sia possibile.
La scorsa estate, ho dovuto subire un intervento alquanto delicato. La struttura ospedaliera della mia città non era attrezzata per la mia patologia. Il mio medico curante mi ha indirizzato su una struttura un bel pò distante da casa, nessun problema per la distanza, l’unica premura era l’affidabilità dello staff medico in cui riponevo la mia salute.
Ho posto diverse domande al mio medico, naturalmente le sue risposte sono state molto tranquillizzanti. Una volta a casa i dubbi che credevo aver dissolto in quello studio hanno affollato nuovamente la mia mente, più volte mi son detta che tra medici non si sparla mai, pertanto chi mi garantiva che l’assoluta buona fede del consiglio elargitomi in precedenza!
Ho cercato di pensare se qualcuno di mia conoscenza si fosse affidato alla struttura in cui dovevo recarmi. Il parere disinteressato di un famigliare o un caro amico reputo siano preziosi come l’oro in queste circostanze, ma nessuno dei miei conoscenti si era recato proprio lì.
La mossa successiva è stata quella di iniziare una ricerca su internet. Ho trovato diverso materiale interessante, per lo più si trattava di articoli scritti su siti o blog che si occupavano di medicina dove si esponevano gli ottimi risultati raggiunti dalla casa di cura in oggetto. Devo dire di essere stata rincuorata da quello che avevo letto.

Non contenta mi sono iscritta su un paio di forum e ho iniziato a postare domande sull’argomento, nello specifico ho chiesto informazioni sul particolare intervento che avrei dovuto subire, sulla professionalità, cortesia e umanità dello staff medico.
Reputo che un consiglio da parte di altri pazienti o un parere da chi ha vissuto in prima persona la stessa esperienza siano la migliore fonte di informazione.
Le risposte alla mie domande non si sono fatte attendere. Dal campione in mio possesso ho potuto notare che circa l’ 80% risultava soddisfatto delle cure ricevute, mentre le lamentele potevano considerarsi di carattere marginale e non rilevanti.
Prima del ricovero volevo controllare di persona la struttura, mi sono recata sul posto come una qualsiasi visitatrice. Ho potuto così constatare la pulizia dei locali, la gentilezza delle persone che vi lavoravano e il clima generale di soddisfazione dei pazienti.
Ho tratto le mie conclusioni:
Informarsi, sia da fonti mediche che esterne avremmo il vantaggio di porre a confronto esperienze diverse.
Quando si parla di salute non esiste svantaggio peggiore di non informarsi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>