Come scegliere un tosaerba

Per avere un prato perfettamente curato senza dover faticare eccessivamente è essenziale la giusta scelta del tosaerba.
I tosaerba elettrici sono i più usati, presentano una vasta gamma di modelli, i più piccoli possono avere costi che si aggirano sui cinquanta euro, quelli con la scocca in plastica e le ruote molto piccole, sino ad arrivare ad oltre duecento euro per i più robusti e potenti con scocca metallica; ovviamente più e grande il giardino e maggiori sono le prestazioni che si richiedono all’apparecchio. Anche la dimensione della lama è fondamentala infatti più questa è larga meno passaggi andranno effettuati, risparmiando così del tempo.La messa in moto è semplicissima basta infatti schiacciare un pulsante e la manutenzione veloce, è infatti sufficente una pulitina con un pennello ad ogni taglio e di tanto in tanto un’affilatura della lama. Unico problema è il filo di prolunga per l’alimentazione, più è grande il giardino più questo sarà lungo e d’intralcio, ma con un po’ di esperienza questo problema è facilmente superabile.
I tosaerba con il motore alimentato a benzina sono molto più robusti e pesanti, la messa in moto a volte può essere un po’ difficoltosa, ma sono ideali per prati di grandi dimensioni non perfettamente in piano, infatti sono più potenti degli apparecchi elettrici, i loro costi un po’ più elevati arrivano anche a cinquecento euro, l’inconveniente è che si deve sempre avere una scorta di benzina.
Alcuni modelli di tosaerba, sia elettrici che a benzina sono in vendita con un kit chiamato da pacciamatura, tale apparecchio è molto utile perche evita la raccolta e lo smaltimento dell’erba tagliata, infatti questa viene triturata finemente e lasciata sul terreno contribuendo così alla concimazione ed al mantenimento della giusta umidità del prato.
Utile è anche l’avanzamento semovente, ovvero schiacciando semplicemente una levetta il motore vi aiuta nella spinta facendo girare due ruote.
Da non sottovalutatre è la possibilità di poter regolare l’altezza del taglio, infatti in primavera ed in autunno si può tagliare l’erba piuttosto bassa,mentre durante l’estate è meglio tagliarla più alta.
I tosaerba più moderni per la cura del giardino sono i robot, si tratta di piccoli apparecchi che girano in continuazione per il prato triturando l’erba e mantenendo sempre perfetto il tappeto verde.; quando la loro batteria sta per esaurirsi questi ritornano alla loro base e si ricaricano automaticamente. Il loro costo un po’ elevato si aggira sui millecinquecento euro. Da prendere in considerazione il fatto che non sono completamente silenziosi, ma emettono un lieve ronzio che a lungo andare potrebbe anche infastidire.
Se il prato è particolarmente grande potete prendere in considerazione un trattorino tosaerba, indubbiamente più difficile da usare e con un costo più elevato, però molto utile in caso di vaste superfici.
Per terminare il lavoro in modo perfetto vi può essere utile un tagliabordi elettrico, piccolo e funzionale ha un costo piuttosto basso che si aggira attorno ai trenta euro. Oppure potete utilizzare una forbice da giardinaggio a pila ricaricabile.

tosa

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>