Come scegliere tavoli pieghevoli e sedie

E’ già primavera e i negozi di arredamento e di articoli per il giardino mettono in mostra i loro bei tavoli pieghevoli con le rispettive sedie e voi avete difficoltà a scegliere quale acquistare. Ed in effetti la scelta non è semplice e dipende da molti fattori. Per prima cosa bisogna infatti tenere conto dello spazio che avete a vostra disposizione, perché i tavoli, anche se pieghevoli, si trovano di tutte le dimensioni. Difatti possono ospitare 2, 4, 6 persone ed anche 8 e 12 posti. Poi ve ne sono di ogni materiale e quindi basta a noi scegliere quello che più si adatta ai nostri gusti.
Per prima cosa è importante saperlo scegliere in base alla sua funzionalità, perché essendo un tavolo deve dare la sensazione di essere solido e robusto visto che ci servirà comunque per pranzare e appoggiarvi sopra oggetti, pertanto fate attenzione, quando lo acquistate di vederlo montato ed aperto, non fidatevi di comperarlo chiuso in una confezione perché solo così potrete accorgervi che non sia traballante. E quelli in legno, almeno da questo punto di vista, dovrebbero essere più stabili e sicuri. Il materiale è un elemento importante soprattutto se il nostro tavolo pieghevole sarà collocato in un luogo aperto ed esposto al sole e alle intemperie. Fatevi dunque consigliare dal rivenditore se il materiale di cui è fatto resisterà a questi fattori.
E’ importante anche capire che dimensione dovrebbe possedere, sia una volta aperto che quando lo andremo a chiudere. Perché in effetti di solito si acquista un tavolo del genere quando si ha poco spazio nell’ambiente in cui vorremmo collocarlo e pertanto dopo che lo si utilizza si avrà la possibilità di richiuderlo e riporlo dove più ci aggrada. Quindi, prima di procedere con l’acquisto, sia del tavolo che delle sedie, fate attenzione alle dimensioni del luogo in cui poi dovrete andarli a conservare.
Anche per la scelta della sedia bisogna tenere conto della sua resistenza e praticità. E’ vero che di solito quando si sceglie un tavolo vi sono già abbinate le sedie, ma nulla toglie di potere comunque cambiarle, facendo sempre attenzione che lo stile sia similare o quanto meno che non stoni affatto con quello del tavolo.
Ricordatevi che la sedia per essere comoda deve avere una seduta liscia e uno schienale non troppo alto. Anche qui sarebbe bene vederle esposte ed aperte in modo tale che possono essere collaudate e rendersi conto del loro sistema di apertura e chiusura. Fate attenzione anche alla loro leggerezza che vi consentirà di muoverle e collocarle nel loro angolo con più facilità e senza fatica.
In commercio troverete anche quelle che, una volta chiuse, si possono appendere e quelle che, rimanendo aperte, possono essere impilate. Queste soluzioni sono ottime per coloro che hanno a disposizione spazi limitati dove andarle a conservare. Occorrerà pure acquistare dei cuscini per renderle ancora più comode, allegre e colorate.
Se cercate un tavolo pieghevole il consiglio che vi do è quello di scegliere uno in legno e a ribalta che quando è chiuso a mo’ di consolle potrete accostarlo in una parete per appoggiarvi degli oggetti.

sedie pieghevoli

1 comment

Leave Comment
  1. Pingback: Come dipingere sedie in legno | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>