Come scegliere il medico di famiglia

Il medico di base è molto importante nel contesto familiare ed è necessario sceglierlo con attenzione e senza fretta. E’ colui che ci conosce durante la nostra crescita, quando diventiamo più grandi, colui che ci assiste nei piccoli problemi di salute come un raffreddore ma anche in quegli interventi più difficili che riguardano la vita. Del medico di famiglia si deve avere fiducia proprio per questo motivo: sarà lui che ci aiuterà a vivere qualsiasi tipo di malattia o dolore con più serenità, sarà lui che ci somministrerà i farmaci adatti a noi sconsigliandoci quelli troppo forti per il nostro corpo. Tutto questo per dire che il medico di famiglia va scelto ricordandosi che di lui ci si deve fidare come se fosse un amico.

Altra cosa che bisogna sapere è che il medico di base è quel medico che ogni cittadino sceglie come suo diritto, per ricevere un’assistenza giornaliera e garantita su qualsiasi problema abbia il paziente. Con problema naturalmente si intende tutto ciò che riguarda la salute generica. Il medico di famiglia, detto anche generale, non può fornire diagnosi e curare le cose più specifiche. Il suo compito è quello di ascoltare il problema e indirizzarvi attraverso ricette e consigli su terapie e cure che i medici specialistici possono darvi (ortopedici, logopedisti, reumatologi, ecc).
Il vostro medico di famiglia avrà degli orari di ambulatorio prestabiliti. Di solito gli orari sono sia la mattina sia un giorno il pomeriggio, per garantire anche ai lavoratori di poter andare quando gli viene più comodo. Con alcuni medici di base si ha la possibilità di non fare la fila per fare delle semplici ricette per medicinali, perché è sufficiente telefonare e chiedere di preparare tali ricette per poi passare soltanto a ritirarle. Infatti, la fila dal medico in ambulatorio è sempre abbastanza lunga e spesso si può attendere anche per ore.

Allora, come scegliere il vostro medico di famiglia? Dovete rivolgervi all’Azienda Sanitaria Locale del comune in cui avete la residenza e scegliere chi volete sia il vostro “consigliere”. Informatevi e chiedete ai vostri parenti e amici, di solito si valuta di scegliere il medico che cura anche i vostri familiari. Prima di sceglierlo è bene che sappiate che ogni medico non può avere più di 1500 pazienti, quindi se ne scegliete uno che ha già così tanti pazienti non potrete essere inseriti nella sua lista, a meno che la vostra famiglia non faccia parte di questa lista e allora voi avete il diritto di essere inseriti come congiunti.

Pensate bene a tale scelta perché del vostro medico di famiglia avrete bisogno per tantissime cose. Non potrete fare esami senza che lui vi prescriva le ricette, sarà lui che vi farà le medicazioni se subite un intervento, verrà a casa vostra in casi di emergenza e sarà “il vostro angelo custode” della vostra salute.

medico di base

1 comment

Leave Comment
  1. Pingback: Cosa fare per cambiare medico di famiglia | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>