Come scegliere il condizionatore

La tecnologia, si sa, fa passi da gigante e un settore che negli ultimi periodi ha dimostrato di evolversi nel tempo è senza dubbio quello dei condizionatori.
In commercio, infatti, si trovano condizionatori dalle caratteristiche migliori e più sofisicate rispetto a quelli che si potevano acquistare fino a qualche mese fa.
Ed è per questo che è bene saper riconoscere i migliori condizionatori in commercio in modo tale da effettuare un acquisto soddisfacente e consapevole.
Un buon condizionatore deve innanzitutto avere una classe di efficienza energetica che sia la più alta possibile; le classi energetiche, infatti, vanno dalla A alla G, e un condizionatore dalle prestazioni ottimali deve avere una classe energetica A, che indica, quindi, un consumo energetico più basso.
Inoltre bisogna scegliere un condizionatore che presenti caratteristiche migliori per quanto riguarda l’impatto ambientale; bisogna quindi scegliere condizionatori che funzionano con gas meno inquinanti, come ad esempio il gas 410A che, però, rende inevitabilmente più costoso l’impianto.
Se si vuole acquistare un ottimo condizionatore, inoltre, bisogna anche controllare che esso abbia le funzioni aggiuntive che riporto qui di seguito.
Prima fra tutte deve esserci la tecnologia INVERTER, che consente di ridurre i consumi energetici fino ad una percentuale del 30 %. Grazie a questa funzione, infatti, il compressore regola automaticamente il proprio funzionamento in base alle condizioni climatiche dell’ambiente.
Un’altra importante funzione è quella SLEEP; grazie a quest’ultima il condizionatore abbassa automaticamente la propria potenza durante le ore notturne, garantendo, in questo modo, una minore rumorosità dell’apparecchio e quindi un comfort maggiore.
Importantissimo, inoltre, è verificare che il climatizzatore che si sta acquistando abbia dei sistemi filtranti, che servono a trattenere le impurità presenti nell’aria, quali cattivi odori, polveri, pollini o fumo.
Non può mancare, in un buon condizionatore, anche un adeguato sistema di deumidificazione, che assorbe l’umidità in eccesso presente nell’aria.
In ultimo, per avere tutto ciò di cui si ha bisogno, è bene che il condizionatore abbia la funzione timer, grazie alla quale si può programmare l’orario di accensione e/o di spegnimento dell’apparecchio.
Un apparecchio contenente tutte queste caratteristiche è senza dubbio il migliore sul mercato, ma, come è noto, la qualità ha il suo prezzo, pertanto il costo di un condizionatore con determinate funzioni non è basso.
Bisogna però precisare che l’acquisto di un condizionatore è una spesa che viene effettuata una volta sola, e inoltre, acquistando un prodotto di qualità migliore, si è certi che la sua durata nel tempo riesca ad ammortizzare il suo costo.
Per questo il mio consiglio è quello di acquistare un prodotto migliore, magari spendendo qualcosina in più, ed essere sicuri che la sua durata e la sua efficienza saranno massime.

2 comments

Leave Comment
  1. Pingback: Come ricaricare il gas del condizionatore di casa | Guide online

  2. Pingback: Quali sono i 10 condizionatori portatili più silenziosi? | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>