Come scegliere un ebook reader

Come ogni singolo ambito della nostra vita quotidiana, anche quello più intimo e più rilassante, ovvero quello che riguarda la sfera del tempo libero e degli hobbies, si è in qualche modo dovuto piegare alla tecnologia.
Solo dieci anni fa sembrava un vero e proprio sogno futuristico, eppure i libri su formato elettronico sono ormai entrati di prepotenza nella quotidianità.
La lettura è sicuramente uno degli hobbies più appaganti ed arricchenti tra tutte le attività cui ci si può dedicare nel tempo libero: nulla è rilassante ed emozionante come potersi dedicare per qualche ora alla lettura di un libro, che ci assorba completamente e che ci trasmetta emozioni, soprattutto se alla lettura mera e semplice si aggiunge l’odore della carta di un libro nuovo, oppure la carta ingiallita di un libro risalente alla nostra infanzia, e molto letto e amato nel corso degli anni.
Allora per quale motivo si dovrebbe passare all’e-book?
La prima risposta che viene in mente, per giustificare questo grande cambiamento, è proprio il rispetto per la natura: l’e-book non prevede carta, e di conseguenza non contribuisce in alcun modo al disboscamento e all’assottigliarsi del polmone verde terrestre.
Inoltre, venendo a mancare completamente la lavorazione di carta e la stampa, non c’è dispersione di inchiostro e toner nell’ambiente, toner che non sarebbe comunque facile smaltire.
A questa logica etica si contrappone la reale comodità di poter leggere libri di anche 600 pagine senza il peso fisico del libro, e di poter portare sempre con sè in un comodo e piccolo astuccio una vera e propria libreria.
Per queste ragioni, il libro su formato elettronico, aggiunto al costo molto più basso, se non addirittura inesistente, quando si tratta di opere i cui diritti d’autore sono già cessati, sta prendendo decisamente sempre più piede.
Per questo, ovviamente, grazie alla domanda altissima, l’offerta di supporti elettronici a questo dedicati è altrettanto elevata, con la conseguenza che non è affatto semplice orientarsi nella giungla di tutti i prodotti e le marche, se si decide di acquistarne uno.
Per riuscire a scegliere, quindi, il prodotto più congeniale a rispondere alle proprie esigenze, nell’avventurarsi nei negozi alla sua ricerca bisogna tenere conto di una serie di fattori. Innanzitutto, bisogna raffrontare tra loro i prodotti per verificarne principalmente le proprietà dello schermo: uno schermo troppo piccolo, infatti, comporta una lettura faticosa, e lo stesso si può dire di uno schermo poco nitido.
Altro fattore importante, è il touchscreen, che in un e-book reader è molto importante, per leggere in totale comfort.
Altro paragone da fare è quello tra le tastiere, che devono essere anch’esse comode e abbastanza spaziose.
Ma a parte le caratteristiche “fisiche” degli apparecchi, vanno verificate le diverse memorie (una maggiore, ovviamente, permette di portare con sè un maggior numero di contenuti) e le velocità: un e-book reader lento, infatti, diventa un vero problema, dal momento che non riesce a stare al passo con la lettura vera e propria.
Insomma, prima di acquistarne uno, o prima di prendere al volo uno sconto, meglio girare un po’ di più o prenderlo a prezzo pieno, tra i 150 e i 400 euro come dai vari listini.

ebook reader

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>