Come scegliere un abbonamento alla palestra

Oggi vorrei darvi qualche utile consiglio su come scegliere l’abbonamento alla palestra che fa per voi. Se in passato esisteva un’unica tipologia di abbonamento, oggi le palestre, per venire incontro alle esigenze di tutti, propongono diverse tipologie di abbonamento.
Ogni palestra propone diversi pacchetti in base ai corsi attivati, al numero di iscritti e all’età degli utenti. In generale è possibile trovare in quasi tutte le palestre l’abbonamento “classico” che prevede tre lezioni settimanali, solitamente nelle ore pomeridiane (ogni lezione ha la durata di un’ora). Per usufruire di questo abbonamento bisogna pagare l’iscrizione e la mensilità. Il vantaggio di questo abbonamento è il prezzo (molto competitivo), lo svantaggio è la rigidità dell’abbonamento. Se, infatti, vi assentate per un paio di lezioni (a causa di impegni di lavoro o di salute) quelle lezioni andranno perse e non si potrà più recuperarle. Questo abbonamento è indicato per tutte quelle persone che sanno di avere un tot. di ore al giorno libere (ad esempio studenti e casalinghe).
Un’altra tipologia di abbonamento è quello chiamato “flessibile”. Questo abbonamento generalmente è applicato a tutti quei corsi che non richiedono una presenza fissa dell’istruttore (ad esempio i pesi o i macchinari per tonificare i muscoli). In questo caso l’abbonamento prevede che chi si iscrive possa frequentare anche tutti i giorni la palestra; inoltre si può scegliere anche l’orario che più si preferisce. Ad esempio, il lunedì alle 10 di mattina, il martedì alle 16 di pomeriggio, il mercoledì alle 20, ecc., ecc. la caratteristica di questo abbonamento è appunto la flessibilità dei giorni e degli orari. Lo svantaggio di questo abbonamento è il prezzo, generalmente bisogna abbonarsi per tutto l’anno o almeno per 4 – 5 mesi (se improvvisamente si decide di abbandonare il corso non si ha diritto ad alcun rimborso). Questo abbonamento è indicato per coloro che hanno una vita molto movimentata; in questo modo qualunque momento libero può essere speso in palestra.
Infine, vi è un’altra tipologia di abbonamento chiamato a punti. Oltre all’iscrizione si paga una certa somma di denaro (generalmente la cifra oscilla dai 50 ai 100 euro e dà diritto a 50 ingressi) e ci viene consegnata una tessera che da diritto ad un certo numero di ingressi in palestra. L’abbonamento a punti non ha scadenza, è una via di mezzo fra l’abbonamento classico e l’abbonamento flessibile. Una caratteristica dell’abbonamento a punti è che si ha la possibilità di frequentare qualunque corso attivo all’interno della palestra. Ad esempio un giorno si può decidere di frequentare il corso di fitness, il giorno dopo quello di aerobica e un altro ancora quello di danza. L’abbonamento a punti è indicato a chi non vuole frequentare la palestra in modo assiduo e soprattutto non ha le idee chiare su quale corso scegliere.
Queste sono le 3 principali tipologie di abbonamenti; ogni palestra comunque propone speciali pacchetti e abbonamenti a seconda delle esigenze degli utenti (pagamenti rateali, sconto se si iscrivono due bambini, ecc.). Se volete maggiori informazioni non vi resta che contattare direttamente le palestre che vorreste frequentare!

abbonamento palestra

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>