Come scaricare jQuery

Andiamo a scoprire qual è la procedura da seguire per effettuare il download di jQuery. Chiaramente il modo più semplice è quello di fare riferimento direttamente al sito ufficiale: www.jqueryui.com/download. Qui potremo trovare sia il download completo, con tanto di codice sorgente e codice compresso ai fini della produzione, sia il cosiddetto builder, attraverso il quale è possibile dare origine a una versione personale del programma, della libreria e degli aspetti grafici riguardanti i controlli: in questo modo gli utenti avranno la possibilità di scaricare unicamente le parti che servono per l’applicazione. È bene ricordare che sono centinaia di plugins jQuery già pronti per essere scaricati, che possono essere immediatamente provati e personalizzati. Imparare ad utilizzare questo tipo di frame work non è per nulla difficile, e consente di realizzare routines personalizzate. Uno dei vantaggi di questa soluzione è costituito dal problema del comportamento diverso dei differenti browsers, oppure delle versioni diverse del medesimo browser, a proposito dei comandi Css. Il problema, a essere sinceri, non si risolve del tutto, ma comunque il compito dell’utente è unicamente quello di programmare, perché al resto ci pensa direttamente jQuare. Chiaramente, ma è sempre opportuno metterlo in evidenza, il software in questione è gratuito, cioè freeware. JQuery è in grado di mettere a disposizione di chi lo usa uno strumento molto importante per la raccolta, la selezione e la modifica dei contenuti delle coppie, per esempio, div, oppure ul. Di questo tipo di contenuto possiamo fare ciò che siamo in grado di fare, nel senso che abbiamo la possibilità di cambiare il testo, aggiungere tag, modificare lo stile, togliere il testo, eccetera, andando a cambiare in maniera anche consistente l’aspetto grafico finale della pagina di Internet. JQuery permette di gestire Javascript in maniera assolutamente facile, anche perché esso è un linguaggio cosiddetto client side, il che significa che è situato nel computer dell’utente, e qui entra in azione sulla pagina una volta che essa è stata mandato dal server remoto. Concludiamo mettendo in evidenza che il software in questione viene aggiornato molto di frequente, e che per questo motivo è consigliabile consultare sul sito ufficiale di tanto in tanto eventuali aggiornamenti in grado di migliorare le prestazioni. Ribadiamo ancora una volta l’importante opportunità di decidere se scaricare il file esteso, in modo da poterne studiare il codice, oppure il file compresso, più leggero, che evidentemente è meno consistente e dunque occupa meno spazio. È sempre opportuno, infine, scaricare il file più recente, e se è presente quello pace, che è il più piccolo. In alternativa, è preferibile scaricare minified. Esso deve stare sul server remoto. In conclusione, è doveroso mettere in evidenza che la procedura di download del software risulta molto semplice, anche considerando che l’utente che scarica JQuery non è certo digiuno di nozioni informatiche. Il programma si caratterizza per doti di flessibilità ed elasticità, che consentono di apportare modifiche consistenti e, per così dire, giocare con il linguaggio Html, per cambiare in maniera anche considerevole le pagine web in maniera semplice e divertente.

scaricare jquery

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>