Come sbiancare i calzini

Uno dei problemi più comuni per chi usa spesso i calzini bianchi è quello di sbiancarli. Soprattutto nelle scarpe sfoderate, i calzini tendono a creare quelle macchie antiestetiche dovute non solo al sudore, ma al pellame che macchia addirittura la pelle dei piedi.
Oggi di prodotti sbiancanti ne esistono tanti in commercio, e si può optare per diverse scelta.
La vecchia, cara candeggina, spesso tende a far ingiallire i capi bianchi. Se utilizzata concentrata, poi, consuma il cotone, che, a forza di continui lavaggi, si sfalda del tutto, fino a perdere la maglia. Per cui, se non vi si vuole rinunciare, conviene diluirla in molta acqua tiepida e mettere a bagno i capi macchiati, considerando che è preferibile usare una candeggina profumata, che non lasci cattivo odore sul tessuto dei calzini, né tanto meno sulle mani. Alla stessa, si può aggiungere un po’ di bicarbonato, che verrà fatto sciogliere insieme a qualche goccia di sapone neutro.
Se invece si lavano dei calzini colorati, si può usare la candeggina “gentile”, che profuma e toglie le macchie; è bene però usarla sempre diluita.
Un prodotto oggi molto utilizzato per smacchiare non solo i calzini ma tutti i capi di cotone o di lana bianca e macchiata, è Omino bianco nella versione “sbianca lana”, che contiene sostanze chimiche che sbiancano i tessuti senza danneggiarli. Si possono mettere i calzini in una bacinella con dell’acqua tiepida in cui viene sciolto il prodotto, aggiungendo qualche goccia di limone.
Il limone in assoluto è un vecchio rimedio adatto a lavare i calzini e tutti i tessuti di cotone chiario. Va fatta bollire una pentola d’acqua e poi vi viene aggiunta per pochi minuti qualche fetta di limone.
C’è poi chi utilizza il classico detersivo per i panni, mischiandovi un cucchiaio di detersivo per lavastoviglie. Pare che quest’ultimo, più aggressivo, vada ad intaccare la macchia ma senza rovinare la stoffa.
Tutti i supermercati vendono poi il Vanish Cristal, altro prodotto ottimo che smacchia tutti i tessuti, e non solo quelli bianchi. La potenza di questo detersivo sta nel rimuovere qualsiasi macchia, anche quelle di olio dalla tovaglia per la tavola. Per cui, utilizzarlo sui calzini, sia bianchi che colorati, può essere la mossa giusta.
Altro prodotto, decisamente ottimo, è il Lavasbianca, il cui utilizzo avviene nelle stesse modalità del precedente. Quando si lavano i calzini in lavatrice, questi prodotti vanno sempre mischiati con il secondo detersivo, se ne facciamo due o uno solo ma con prelavaggio.
Un altro sistema è mettere a bagno i calzini per mezza giornata in acqua calda e perborato,e i calzini torneranno come nuovi.
Utilizzando questi prodotti, se si lavano i calzini a mano, è sempre preferibile usare i guanti. Si tratta purtroppo sempre di prodotti chimici da utilizzare con cautela. In modo particolare la candeggina è molto aggressiva per la pelle e, contenendo cloro, è tra le sostanze più inquinanti.
Altra cautela quando si stendono i calzini, soprattutto se si è usata la candeggina, è non esporli al sole diretto, perché altrimenti si rischia di ritirarli completamente ingialliti.

sbiancare calzini

1 comment

Leave Comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>