Come ritoccare le foto con photoshop

Vi sarà capitato spesso di dover ritoccare qualche fotografia o qualche immagine o semplicemente vi sarete divertiti con qualche programma per il disegno virtuale, ma vi sarete fatti scoraggiare dalla complessita di certi software, in particolar modo da photoshop, di certo uno dei piu completi ma anche uno dei piu complessi programmi di editing immagini esistente.

In generale le operazioni per ritoccare una fotografia non sono molte, ma sono molto varie. Infatti, sebbene una foto possa necessitare o meno di un grande lavoro, ci sono alcuni processi e alcuni strumenti offerti da photoshop che in pochi istanti renderanno migliori (e in certi casi quasi perfette) le vostre immagini.

Per quanto riguarda le fotografie, è consigliato prima di tutto avere una foto fatta in buona risoluzione: ormai le macchine fotografiche digitali scattano foto dai 10 mega pixel in su e questo non farà che rendere migliore l’effetto finale in quanto lavorare su immagini a bassa risoluzione, rende l’immagine finale anche un pò sgranata nei casi peggiori.

Le operazioni preliminari sono quelle che permettono di modificare luminosità e contrasto: queste opzioni le trovate dal menu “strumenti”, selezionando le omonime voci. Una volta ottenuto il risultato dei colori desiderato si può passare al fotoritocco vero e proprio.

Uno dei modi più veloci è sicuramente quello che richiede l’utilizzo dei filtri. I filtri sono effetti speciali veloci che si possono richiamare dall’apposito menu che, dopo pochi sempli passi e regolazioni (anche automatiche) vi permetterà di aggiungere fantastici effetti alle vostre foto, per farle sembrare antiche o cose simili. Se poi i filtri presenti nativamente in photoshop non fossero sufficienti, vi basterà cercarne di nuovi (anche gratis) su internet per avere un programma sempre più completo.

Per qualsiasi modifica che richiede più precisione, è necessario utilizzare gli strumenti di selezione, in particolare la bacchetta magica che, regolando in modo corretto il limite di tolleranza, selezionerà solamente il colore o la zona desiderata per tagliare via o coprire gli elementi in eccesso nelle foto.

Anche l’utilizzo dei livelli è utile, anche se lo è più per il disegno che per il fotoritocco. In questo caso infatti potrete disegnare su più livelli (anche sulle vostre foto, per creare effetti simpatici) e utilizzare i tantissimi pennelli che ci sono a disposizione, divisi in kit specifici. Anche in questo caso vale lo stesso discorso dei filtri: se i pennelli non fossero sufficienti o semplicemente non volete perdere tempo a crearne di nuovi, con una semplice ricerca internet potrete scaricarne di nuovi e inserirli nell’apposita cartella Plug-in. Una volta riavviato il programma vi compariranno i nuovi pennelli nei menu.

ph

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>