Come ritirare una grossa vincita alla lotteria

Come è possibile ritirare una grossa vincita alla lotteria? Per quanto riguarda i vincitori dei premi della Lotteria Italia, essi devono fare richiesta del premio entro sei mesi rispetto all’estrazione, e più precisamente entro il 180esimo giorno rispetto alla data di pubblicazione del bollettino ufficiale dell’estrazione nella gazzetta ufficiale. Per presentare la richiesta, è necessario presentare il biglietto vincente presso l’Ufficio Premi del Consorzio delle Lotterie Nazionali, situato a Roma in viale del Campo Boario 56, o in alternativa presso un qualsiasi sportello della Banca Intesa. In ogni caso il biglietto vincente può anche essere inviato all’Ufficio Premi attraverso una raccomandata con ricevuta di ritorno, dopo aver indicato i propri dati anagrafici, l’indirizzo e la modalità di pagamento che si preferisce, e che può consistere in un assegno circolare, in un bonifico postale o in un bonifico bancario. Ciò è valido per la Lotteria Italia. Per quanto concerne i Gratta e Vinci, invece, tutto dipende dall’entità del premio vinto, nel senso che i premi il cui importo non superino i cinquecento euro possono essere riscossi presso uno dei punti vendita autorizzati. Nel caso di un premio di cosiddetta fascia media, vale a dire fino a diecimila euro, la vincita può essere ritirata allo stesso modo presso un punto vendita autorizzato, ma deve essere prima prenotata. La prenotazione, infatti, serve e rendere attiva la procedura di pagamento, da effettuarsi attraverso assegno circolare presso una filiale di Intesa Sanpaolo o in alternativa la disposizione del semplice bonifico. La prenotazione online, invece, consente di stampare la ricevuta che riporta la modalità di pagamento che si è scelto. Infine, per quanto riguarda le vincite davvero consistenti, vale a dire superiori ai 10mila euro, il reclamo deve essere presentato presso il già citato Ufficio Premi di Roma o gli sportelli di Intesa San Paolo, eventualmente tramite raccomandata. La banca ritira il biglietto, e rilascia una ricevuta al giocatore non prima di aver inoltrato il tagliando vincente all’Ufficio Pagamenti del Consorzio. Vediamo, infine, come bisogna comportarsi con il Superenalotto. In questo caso, se la quota vinta non supera i 2300 euro il premio può essere ritirato direttamente in ricevitoria, andando a presentare lo scontrino vincente. Per una somma che non supera i 10mila 500 euro, invece, il premio viene corrisposto da Lottomatica, ma anche in questo caso è fondamentale effettuare la prenotazione, dopo aver consegnato lo scontrino vincente. La forma di pagamento può essere un conto corrente postale o bancario. Infine, per premi che superano i 10mila 500 euro, bisogna presentare lo scontrino vincente al consueto Ufficio romano o allo sportello di Banca Intesa. In ogni caso, concludiamo segnalando che, quale che sia l’importo da ritirare, è importante farlo con la massima cautela. Nel caso di bonifico effettuato direttamente in banca ovviamente non ci sono problemi, mentre nell’eventualità di prelievo in contanti è opportuno prestare attenzione, e soprattutto evitare di diffondere la voce, per non andare incontro a brutte sorprese.

soldi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>