Come risparmiare sul gas

Puntualmente, ad ogni inizio di anno, ci troviamo di fronte a previsioni di aumento della bolletta del gas che andrà ad incidere sulle già tante spese affrontate dalla nostra famiglia. Tuttavia, possiamo mettere in atto tutta una serie di piccoli accorgimenti e modifiche nel nostro comportamento di consumo quotidiano, proprio per cercare di risparmiare il più possibile sul gas .
Iniziamo subito dicendo che un minore consumo di gas si ottiene tenendo sotto controllo l’efficienza dei nostri impianti. L’obiettivo è ovviamente ridurre le perdite e gli sprechi di gas. Per quanto riguarda il nostro piano cottura, ad esempio, controlleremo che non vi siano perdite a carico del tubo del gas o altre perdite in generale. Se disponiamo di una caldaia autonoma, rispetteremo il programma annuale di manutenzione della stessa. Una caldaia che non funziona correttamente, infatti: impiega più tempo a scaldare l’ acqua che usiamo per lavarci, impiega più tempo a scaldare i termosifoni e, in definitiva, consuma più gas. L’importante è anche la pulizia della caldaia, l’eliminazione dei depositi calcarei può far risparmiare un 15% all’ anno sui consumi.
Un modo ulteriore per risparmiare consumando meno gas è quello di regolare opportunamente il termostato del riscaldamento. Ad esempio, possiamo abbassare di qualche grado la temperatura di riscaldamento degli ambienti, dai 18 ai 20 gradi è più che sufficiente. Se non abbiamo un termostato generale, possiamo installare su tutti i termosifoni una valvola con termostato in modo da poter regolare la temperatura in maniera differente per ogni ambiente.
Bisogna evitare, inoltre, le fuoriuscite di calore, gli spifferi: meno calore si disperde all’esterno meno avremo bisogno di tenere acceso il riscaldamento. Per questo, quando è possibile, installiamo finestre a doppio vetro; limitiamo gli spifferi alle finestre sigillandole con delle semplici guarnizioni adesive, facilmente reperibili in ferramenta. Ricordiamoci, infine, di non coprire i termosifoni con tende o arredi.

Passando all’ambito della cucina, dei piccoli accorgimenti ci faranno risparmiare più gas. Quando scaldiamo l’acqua della pasta o prepariamo altre vivande, ad esempio, prendiamo l’abitudine di coprire sempre le pentole con i coperchi: l’acqua o gli altri liquidi bollono prima e si consuma meno gas. Alterniamo l’uso del forno a gas con un forno a microonde o un fornello elettrico. Per alcuni cibi precotti bastano pochi minuti nel forno elettrico anziché accendere quello a gas.

Spostiamoci in bagno. Se è possibile, preferiamo la doccia al bagno e se proprio vogliamo farci un bel bagno (soprattutto di inverno) non riempiamo tutta la vasca fino all’orlo di acqua calda! Misceliamo bene acqua calda e fredda fino ad un livello di 30 cm di acqua e non esageriamo con la temperatura finale dell’acqua: consumeremo meno gas e non sprecheremo troppa acqua (altra risorsa preziosa).
Sommando il risparmio ottenuto grazie a tutti questi piccoli accorgimenti, a fine anno, la nostra bolletta sarà un pochino più leggera e ricordiamoci, inoltre, che un minor consumo di gas significa anche salvaguardare il nostro ambiente!

gas

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>