Riparazioni elettriche in casa: quali attrezzi?

Molti inconvenienti elettrici si possono affrontare e risolvere con facilità senza ricorrere all’intervento di un professionista.
Gli impianti e gli interruttori così come gli accessori possono essere riparati e sostituiti, basta conoscere l’impianto.

E’ bene però sapere che non tutto è alla portata di un hobbista e che” il fai da te” incontra dei limiti di legge.

Riparazioni elettriche: cosa fare e quali gli attrezzi necessari

CHE COSA SI PUO’ RIPARARE E SOSTITUIRE: luci, prese, spine e interruttori.
COSA NON SI PUO': Aggiungere delle prese e degli interrutori direttamente sull’impianto di casa, per queste ed altre cose è necessario rivolgersi a un professionista.

 

Riparazioni elettriche fai date; ecco cosa serve

GLI ATTREZZI NECESSARI:
Per poter fare degli interventi di piccola manutenzione non servono attrezzi speciali, sono già sufficenti quelli che normalmente si hanno in dotazione nella cassetta degli attrezzi, non può mancare un set di pinze in gomma con presa differente e un set di cacciaviti piccoli.
Due attrezzi, invece, non possono mancare:un tester e un saldatore che sono facilmente reperibili e venduti ad un prezzo accessibile in qualsiasi un negozio fai da te, entrambi posso costare non più di 15-20 euro complessivamente.
Il tester sembra un cacciavite normale, ma all’interno del manico trasparente ha una resistenza e una piccola lampadina, quando si accende la lampadina vuol dire che il punto in cui stiamo lavorando è attraversato da corrente elettrica.
E’ buona regola staccare sempre la corrente dall’interruttore principale ed è una buona accortezza controllare almeno due volte che la levetta dell’interruttore sia effettivamente abbassata e non ci sia corrente.

COME FUNZIONA UN TESTER: Appoggiare la punta del tester sul cavo e premere il bottoncino posto in cima al manico. La corrente viene abbassata passando dentro di noi e scaricata a terra, non bisogna allarmarsi perchè il tester riduce la tensione a tal punto che non la si avverte neanche. Se la luce si accende, andare a staccare la corrente.

PREZZO: 5 euro

Un altro attrezzo che in base alla nostra esperienza riteniamo indispensabile è un saldatore che tornerà utile anche per molti altri lavori di hobbistica.
La saldatura è molto importante in elettronica perchè stabilisce una connessione elettrica e meccanica grazie alla presenza dello stagno che sciogliendosi salda appunto i due componenti. In questo caso non si corre il rischio che un collegamento risulti precario,staccandosi o rompendosi.
Quando si compra un saldatore è bene acquistare anche una base d’appoggio, questo perchè si rischia di bruciare un piano d’appoggio a causa dell’alta temperatura raggiunge la punta, ma soprattutto per evitare gravi ustioni.
Infine ricordarsi di non appoggiare il saldatore su basi precarie dalle quali potrebbe cadere.

PREZZO: Un saldatore da hobbistica viene venduto ad un prezzo che va dagli 8 ai 15 euro, spesso il prezzo non è legato alla qualità del prodotto ma a ragioni esclusivamente legate al canale distributivo.

Con pochi euro avremo un’attrezzatura di base che ci permetterà di sostituire spine e fusibili, montare un dimmer o intervenire sull’impianto di illuminazione per fare dei semplici collegamenti e tanti altri piccoli lavori.

riparazioni-elettriche-in-casa-quali-attre

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>