Come riparare un microonde

Riparare un forno a microonde non è un'operazione semplice. Molto dipende anche dal tipo di problema a cui si deve far fronte. Va detto che i forni a microonde sono degli elettrodomestici molto pericolosi da riparare sia perché quando è acceso arriva a tensioni molto elevate, sia perché anche da spento la pericolosità non diminuisce visto che sono dotati di un condensatore ad alta tensione che praticamente accumula per un lungo periodo di tempo.
Per questo sconsiglio caldamente a chi non avesse delle specifiche conoscenze in merito di tentare di riparare un microonde: è un'operazione che non può essere fatta in modo approssimativo o improvvisandosi esperti.
In ogni caso, laddove si ritenesse di essere in grado di riparare il guasto, consiglio di controllare che il condensatore sia completamente scarico. E dico "completamente" perché la seppur minima scarica elettrica presente sarebbe pericolosissima per chi si accingesse a tentare una riparazione.
Ci sono dei problemi più semplici (da individuare ed anche da affrontare) che magari potrebbero essere risolti senza chiamare un tecnico ma anche in questi casi consiglio la massima attenzione e cautela.
Può bruciare il fusibile: sia per via di sbalzi di tensione (a noi è capitato così durante un temporale) che per un apparecchio che si possiede da parecchio tempo. In questo caso si può sostituire il fusibile e la spesa è minima.
Se sono penetrati dei liquidi che rendono il funzionamento difettoso basta far asciugare per bene la base del microonde senza usarlo per una decina di giorni e lasciando lo sportello aperto. Non si tratta di un vero e proprio guasto ma di un cattivo funzionamento.
Se gli archi elettrici nella cavità di cottura non funzionano bene bisogna innanzitutto controllare il loro livello di pulizia (perchè la cavità di cottura potrebbe raccogliere schizzi dovuti al riscaldamento del cibo che, se trascurati, si trasformano in sporco che ne pregiudica un regolare funzionamento) e nel caso in cui il coperchio della guida d'onda fosse danneggiato o carbonizzato (anche questo può capitare) lo si deve sostituire.
Se lo sportello non è più allineato ciò può provocare un cattivo funzionamento al quale si può fare fronte riallineando lo sportello con semplici operazioni di riposizionamento.
Se poi non dovessero funzionare a dovere gli interruttori di sicurezza potrebbero essere bruciati i relativi fusibili e possono essere cambiati.
Io consiglio sempre di fare la massima attenzione e non azzardare manovre superficiali: mio marito ha provveduto a sostituire qualche fusibile ma non ha fatto di più, pur essendo purtroppo pratico in fatto di riparazioni domestiche. Credo che sia meglio rivolgersi ad un tecnico esperto proprio per via del fatto che il microonde è un elettrodomestico delicato e pericoloso da maneggiare. Inoltre, consiglio di valutare con un tecnico se è conveniente provvedere ad una riparazione o se, al contrario, sia meglio ricomprarne uno nuovo: a volte, quando il problema è serio, può essere poco conveniente cambiare il pezzo che non funziona più e visti i prezzi dei forni a microonde nuovi - se ne trovano di buoni a prezzi accessibili - magari è meglio evitare di aggiustarlo per comprarlo nuovo.

forno-a-microonde

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>