Come riparare le bruciature di sigaretta in un tavolo di legno

A chi non è mai capitato di bruciare il tavolo di legno con una sigaretta? Purtroppo è una cosa che accade molto più spesso di quanto si possa immaginare (ovviamente se si è fumatori o si frequenta gente che fuma). In commercio esistono diversi kit che vi permettono di eliminare le fastidiosissime bruciature lasciate dalla sigaretta in un tavolo di legno, se però non avete voglia di spendere molti soldi esiste anche un vecchio “rimedio della nonna” che ci consentirà di risolvere facilmente e con poche spese il nostro problema. Per prima cosa bisogna procurarsi dell’acetone per unghie (in commercio il prezzo dell’acetone oscilla da 1 euro a 4 euro), alcuni cotton fiok, uno smalto per unghie trasparente (nei mercatini non costa più di 2 euro), un coltellino (meglio ancora se un tagliabase o cutter) e una scatoletta di metallo vuota (potete usare quella delle caramelle, quella del tonno o ancora la scatoletta del cibo per cani o gatti, ma vi raccomando di pulirla per bene prima di usarla!).
A questo punto, versate un po’ di acetone per unghie su di un cotton fiock e passate quest’ultimo sulla bruciatura. Ripetete fino a quando la macchia scura della bruciatura non sbiadisce, ma, dal momento che l’acetone tende ad evaporare velocemente, di tanto in tanto vi conviene bagnare il cotton fiock con altro acetone. Se dopo aver strofinato vi accorgete che è rimasto un alone nero, utilizzate il coltellino o il tagliabase e raschiate il punto delicatamente.
Se, invece, la bruciatura provocata dalla sigaretta è molto più profonda, dopo aver raschiato la parte bruciata bisognerà riempirla con un “impasto”. Per creare l’impasto ci serviranno l’acetone per unghie, lo smalto trasparente e la scatolina di metallo pulita e asciutta. Prendete la scatolina di metallo e versateci dentro mezzo cucchiaino di acetone e mezzo cucchiaino di smalto per unghie trasparente. Mescolate fino a creare un impasto omogeneo, a questo punto provate l’impasto su una parte poco visibile del tavolo di legno. Se tutto funziona per il meglio (potrebbe capitare che l’acetone faccia saltare la vernice del tavolo, allora andrà sostituito con il solvente per vernici acriliche), riempite la crepa con l’impasto e lasciate asciugare. Per questa fase servitevi di un pennello, l’operazione può essere ripetuta più volte e fino a quando il buco non si sarà riempito!
Nel caso in cui non è possibile utilizzare l’acetone in quanto ci troviamo di fronte ad un vecchio tavolo, possiamo optare per del solvente per vernici acriliche. In questo caso bisognerà creare un composto di solvente per vernici e smalto per unghie nella stessa proporzione (1 cucchiaio di solvente per vernici acriliche e 1 cucchiaio di smalto per unghie trasparente). Anche in questo caso, provate il composto ottenuto prima su di una zona poco visibile del tavolo e solo in un secondo momento stendetelo nella zona bruciata. Anche in questo caso potete aiutarvi con un pennellino (vi ricordo di far asciugare il composto fra una mano e l’altra).
Vi ricordo, infine, che il composto di smalto e acetone o di solvente e smalto non può essere conservato, quindi createne piccole quantità per volta a seconda delle necessità.

siga

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>