Come riparare un cassetto

Oggi parleremo di cassetti, non intesi come contenitori di sogni in questo caso ma come costituenti molto pratici e validi da utilizzare in qualsiasi stanza della nostra dolce e amata dimora, che sia la cucina oppure anche uno studio, ma perché no anche una stanza da letto o la stanzetta dei bambini o il salone, loro riescono a racchiudere e custodire le cose più varie: dagli attrezzi della cucina a posate ed utensili in cucina a documentazioni rilevanti nello studio, oppure le tovaglie nel bagno o gli indumenti nella camera o addirittura i farmaci e via dicendo.
Molte volte però capita che questi famigerati cassetti si rompano e diventino inutili.
Un vero e proprio danno che può verificarsi con la rottura del fondo del cassetto o che le guide non facciano più il loro dovere, e dunque come potremmo sistemarli spendendo poco denaro?
Beh facendolo da soli proprio come ho fatto io, col cosiddetto fai da te, innanzitutto per la gratificazione e poi per il costo sostenuto che si aggira intorno ai 30 euro ed inoltre per la facilità nel farlo, tutto quindi colmo di vantaggi ed alcun svantaggio.
Per farlo però vi aiuterò, fornendovi una guida semplificata in merito. Ecco a voi il mio sapere.
Per prima cosa se sono le guide che non vadano più bene e sembra siano rotte o staccate dovrete procedere ad incollarle, siete fortunati però se sono di plastica perché troverete facilmente da un ferramenta i ricambi e dunque non sarà necessario incollarle ma inserire le nuove.
Il secondo passo sarà quello di controllare se le rotelle dove viaggiano le nostre guide siano ancora funzionali o si siano deteriorate, se dovesse essere così potrete modificarne l’alterazione cercando di livellarle con un martello dando piccoli colpi, se invece l’alterazione è abbastanza dovrete sostituirle, e ciò potrete farlo, sempre recandovi da un ferramenta che vi dirà quale modello alternativo acquistare.
Se invece da aggiustare è il fondo del vostro cassetto che si è scollato dovrete togliere le vecchie graffe che lo tenevano unito e dunque reinserire delle graffe nuove non naturalmente dove c’erano quelle vecchie altrimenti il fondo non terrebbe; per sicurezza e per una maggiore tenuta se vogliate potrete anche mettere un po’ di colla tenendo pressato il cassetto ed il fondo in modo che si attacchi perfettamente.
Se il fondo invece è proprio da buttare dovrete cambiarlo con uno nuovo fatto di compensato, della stessa grandezza dell’antecedente.
Se da sistemare invece sono le guarnizioni potrete incollarle nuovamente oppure ricucirle, come vi ho spiegato prima per il fondo, con delle graffe.
Inserite poi un bel po’ di colla nei lati e fate asciugare per un giorno completo almeno mi raccomando altrimenti non terrà.
Infine se l’unico problema del cassetto consiste nel fatto che si incastra facilmente e dunque da problematiche nell’apertura e nella chiusura, basterà mettere un po’ di olio nell’incavo e nelle guide.
Se ciò non dovesse bastare dovrete allora procedere ad un’operazione un pò più complicata, ossia alla limatura del cassetto dove da il problema a scorrere.
Vi auguro buon lavoro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>