Come rimuovere i calli

I calli possono essere particolarmente fastidiosi. Di certo, oltre all’aspetto più strettamente legato alla salute, si evidenziano anche problemi a livello estetico, connessi ai calli. I calli sono chiamati anche duroni e sono costituiti da pelle inspessita, a volte di colore bianco latte o semitrasparente. I calli si formano poiché il corpo cerca di difendere se stesso da forme di aggressione continue e perduranti. Ad esempio, qualora si indossino sempre calzature scomode e si formino delle vesciche, continuando ad indossare tali scarpe al posto delle vesciche, pian piano, si formerà un callo. I calli fanno male poichè, spesso, essendo staccati dalla pelle sottostante, con la pressione impressa, ad esempio, dalla camminata, possono “puntare” su un nervo o su un’altra parte sensibile del piede.
Rimuovere i calli può essere più o meno semplice. Esistono differenti alternative mediante le quali eliminarli e tornare a camminare bene. La prima consiste nell’applicare sulla zona delle tinture a base di acido salicilico: pian piano il callo scomparirà. Ovviamente, bisognerà eliminare la causa primaria del callo per impedire che si formi di nuovo. In secondo luogo, ci si può rivolgere ad un medico, ad un podologo o ad un qualificato estetista che abbia la possibilità di recidere il callo. I calli, infatti, essendo porzioni di pelle, sono privi di terminazioni nervose. La loro eliminazione, quindi, non sarà dolorosa, ma sempre se realizzata da mani esperte in ambiente sterile e con strumenti adatti.
In casa si può utilizzare la pietra pomice; tale pietra, ruvida al tatto e leggera, si può trovare anche nei supermercati ed il suo utilizzo è abbastanza semplice. Basterà fare un pediluvio caldo ed utilizzare, sempre sulla pelle bagnata, la pietra sfregando bene i calli. Anche in questo caso la pelle, pian piano, perderà il suo inspessimento e ritornerà liscia e morbida.
Esistono, infine, metodi casalinghi mediante i quali si può tentare di eliminare un callo. Un primo metodo consiste nell’utilizzare i cerotti callifughi presenti in commercio. Prima della loro applicazione sarà necessario fare un pediluvio caldo con acqua e bicarbonato per almeno 10 minuti. Asciugata bene l’epidermide si applicherà il cerotto che potrà essere sostituito dopo 48 ore.
Un altro è un metodo più tradizionale che consiste nell’utilizzo di un pomodoro. Si prenderà il pomodoro, si taglierà un pezzo abbastanza grosso, poi lo si dovrà spelare ed applicare sul callo; si dovrà poi coprire la parte con garza impermeabile tenendo il pomodoro tutta la notte. La mattina dopo il callo si potrà togliere con più facilità.
In ogni caso, l’attività del medico è da preferirsi al fai da te, sempre più pericoloso poiché, nel caso di manovre avventate, si potrebbe provocare un’infezione, molto più difficile da eliminare rispetto ad un semplice callo. .

rimuovere calli

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>