Rimedi per avere denti bianchi

Il sorriso smagliante che avete sempre desiderato? Non è un sogno riuscire ad averlo, anzi oggi esistono dei rimedi, anche a costi contenuti, per rendere i nostri denti più bianchi. Partiamo dai comuni dentifrici sbiancanti, usati quotidianamente, di regola dopo ogni pasto, per preservare principalmente l’igiene del cavo orale. L’ effetto in più di questo prodotto è lo sbiancamento dentale, di massimo 1 tonalità della scala VITA : infatti, il dentifricio in questione, reperibile sul mercato ad un prezzo irrisorio(circa 5 euro per avere un prodotto tra le qualità migliori), contiene sostanze abrasive,sbiancanti o entrambe. Le prime hanno la capacità di asportare dallo smalto le macchie causate da fumo e alimenti quali vino,caffè e simili. Le sostanze esclusivamente sbiancanti, invece, devono lo smacchiamento dei denti a dei particolari agenti presenti nella loro composizione. Con questo tipo di trattamento si possono avere buoni risultati, data l’applicazione frequente del prodotto,ma al contempo bisogna prestare attenzione a non spazzolare i denti in maniera troppo aggressiva, perchè questo a lungo andare provoca l’assottigliamento dello smalto, creando l’effetto contrario ossia quello di scoprire troppo la dentina, che invece ha colore giallo. Sempre col medesimo obiettivo, ci si può rivolgere ad un trattamento alternativo, che non rientra in quelli professionali realizzati sotto la supervisione del dentista, ma che può condurre a discreti successi : esistono infatti delle sottili strisce che vanno applicate sulla superficie dentale( da un canino all’altro) delle due arcate, superiore ed inferiore, dal lato sul quale è presente un gel composto per il 6% da perossido di idrogeno. Occorre che l’applicazione vada fatta rigorosamente due volte al giorno, anche vicine nel tempo, per un minimo di quattordici giorni. Durante l’applicazione, che dura circa mezz’ora, non è possibile assumere cibi,bevande e tabacco,nè dormire, per il pericolo che la striscia vada ingerita . Il risultato,che persiste un anno, può essere ritenuto soddisfacente nella generalità dei casi (massimo è raggiungibile un effetto sbiancante di 6 tonalità) ma è anche da dire che non tutti sono adatti ad un trattamento di questo tipo, in quanto, se presenti carie e otturazioni, è possibile avvertire dolore e ipersensibilità dentale; talvolta son riscontrabili persino inconvenienti estetici: quando, per esempio, sono presenti restauri questi risultano essere indenni al potere sbiancante della striscia con la conseguenza che la zona del dente restaurata resta più scura rispetto al resto. E’ un rimedio questo non troppo costoso (circa 50 euro) anche per chi presenta una situazione pregressa di lievi discromie. Invece per chi intende ottenere un risultato migliore( 10-15 tonalità in più di bianco e persistenza del colore raggiunto fino a tre anni) e non ha relativi problemi di reddito, potendo permettesi un trattamento da 500 euro, è il caso di provare la mascherina contenente una certa percentuale di gel sbiancante, da indossare una volta al giorno per due ore. Il trattamento dura una decina di giorni e può essere condotto nella tranquillità della propria casa.

rimedi-avere-denti-bianchi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>